Allarme influenza, il medico specialista: «Vaccinarsi è sempre più importante»

Allarme influenza, il medico specialista: «Vaccinarsi è sempre più importante, specie per persone a rischio»

Allarme influenza, tre domande a Matteo Bassetti, medico e presidente della Società  italiana di terapia antinfettiva

Cosa significa questo primo caso grave di influenza?
«Se questi sono i segnali, con una prima diagnosi già alla fine di settembre, e se si ripeterà lo scenario registrato in Australia e altre parti del mondo, andremo incontro a una stagione influenzale particolarmente aggressiva, con circolazione di virus influenzali molto diversi: H3N2, come nel caso in questione, H1N1 e B».

Leggi anche > Influenza, il super virus fa paura: 150 mila a letto, grave un 50enne​

Diventa importante vaccinarsi?
«A maggior ragione in uno scenario del genere, la vaccinazione assume importanza, specie per le categorie a rischio».

L’uomo di 50 anni finito in rianimazione a Udine però era un soggetto sano. Il rischio stavolta è superiore?
«Si, siamo in presenza di un’influenza che può creare danni seri».

Martedì 22 Ottobre 2019, 08:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA