Massa nel cuore della mamma incinta rischia di uccidere lei e il bambino, salvati entrambi da un doppio intervento record

La 38enne stava per partorire ed era arrivata in condizioni critiche al Maria Vittoria di Torino: trasferita e operata alle Molinette

Video

Il cuore della mamma, una 38enne incinta con la gravidanza ormai verso il termine, era oppresso da una massa benigna al cuore che bloccava la valvola mitiralica, rischiando di uccidere sia la donna che il piccolo. Grazie al parto cesareo e a un intervento d'urgenza, l'équipe medica dell'ospedale Molinette (Torino) è riuscita però a salvare entrambi, attualmente ricoverati ma fuori pericolo.

Malato di due tumori, non lo operano perché c'è sciopero: «Senza parole, nemmeno fosse un ascesso dentale»

L'incredibile intervento

La donna era arrivata in condizioni critiche in un altro ospedale cittadino, il Maria Vittoria. Trasferita alle Molinette, è stata sottoposta a taglio cesareo d'urgenza. Subito dopo i chirurghi hanno operato la donna, messa in circolazione extracorporea, rimuovendo la massa benigna.

Nel doppio intervento sono stati coinvolti cardiochirurghi, ginecologi, anestesisti, cardiologi, neonatologi, ostetriche, perfusionisti: ddopo un confronto multidisciplinare di medici specialisti, è stata allestita la sala operatoria per poter affrontare contemporaneamente il doppio delicatissimo intervento.

Grazie al parto cesareo il bimbo è venuto alla luce ed è stato immediatamente sottoposto a rianimazione ed assistenza respiratoria, e successivamente trasferito nel reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell'ospedale Sant'Anna, all'interno della Città della Salute di Torino. Subito dopo è stato eseguito, con una tecnica mininvasiva, l'intervento di cardiochirurgia sulla partoriente, ora degente insieme al piccolo. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Novembre 2023, 12:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA