Viola il coprifuoco e la polizia lo punisce con 300 squat: muore a 28 anni, scatta l'inchiesta

Covid, viola il coprifuoco e la polizia lo punisce con 300 squat: muore a 28 anni, scatta l'inchiesta

Un uomo è morto dopo essere stato costretto a eseguire 300 squat dalla polizia come punizione per aver infranto le regole del Covid nel suo paese d'origine. Darren Manaog Penaredondo, 28 anni, è morto nella città di General Trias, alla periferia della capitale delle Filippine (Manila), il 3 aprile - due giorni dopo essere stato sorpreso dalla polizia mentre comprava una bottiglia d'acqua da un negozio locale dopo il coprifuoco delle 18:00. La compagna Reichelyn Balce ha detto che lui e un gruppo di amici sono stati costretti a fare 100 squat, ma hanno dovuto ripetere l'esercizio finché non lo avrebbero «fatto insieme, contemporaneamente».

Quando Penaredondo è tornato a casa la mattina seguente, alla compagna ha raccontata di aver eseguito 300 esercizi. Era malapena in grado di camminare. «Quando è tornato a casa venerdì, intorno alle 8 del mattino, era distrutto», ha detto la Balce al sito di notizie locale Rappler. «Ho chiesto se fosse stato picchiato. Non ha voluto rispondere, ma era ovvio che soffriva».

HOMBRE MUERE EN FILIPINAS DESPUÉS DE QUE LA POLICÍA LO OBLIGARA A HACER 300 SENTADILLAS Filipinas.- Según informa el...

Pubblicato da Nashville Noticias su Martedì 6 aprile 2021

Sempre la compagna ha poi specificato che «non era in grado di stare in piedi per il resto della giornata e stava strisciando sul pavimento perché le gambe e le ginocchia gli facevano così male». Quindi, mentre cercava di usare il bagno, Penaredondo ha iniziato a soffrire di convulsioni e ha dovuto essere rianimato da un vicino di casa.

Macron: «Tutta la Francia passa in zona rossa, coprifuoco alle 19. Scuole chiuse per 3 settimane»

Poi, ha ripreso conoscenza per un breve periodo, ma alla fine è morto intorno alle 22:00 senza mai raggiungere l'ospedale. Il cugino Adrian Lucena ha annunciato la morte su Facebook, scrivendo: «Ti vogliamo tanto bene. Non permetteremo ai responsabili di sfuggire alla giustizia».

Rodolfo Cruz Jr, capo delle unità di guardia del villaggio locale, ha confermato che Penaredondo è stato arrestato per aver violato il coprifuoco la notte del 1 aprile, ma ha detto di essere stato consegnato alla polizia municipale poco dopo. Il tenente colonnello Marlo Solero, capo delle forze di polizia locale, ha negato che gli squat siano usati come punizione per i trasgressori del coprifuoco. Se si scoprirà che la polizia ha ordinato a Penaredondo di fare squat, «non sarà tollerato», ha aggiunto.

Covid a Roma, festa con 21 persone in casa per un compleanno e pranzi sulle terrazze condominiali: tutti multati

Il sindaco Ony Ferrer ha rilasciato una dichiarazione su Facebook mentre si diffondeva la notizia della morte, impegnandosi a svolgere un'indagine completa. «Vogliamo sapere cosa è successo veramente per il bene della famiglia», ha detto aggiungendo di aver fatto le sue condoglianze alla famiglia.

 

Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha esteso il lockdown di un'altra settimana dopo un picco allarmante di infezioni da coronavirus nelle Filippine.

Roma, writer viola coprifuoco per realizzare graffiti su un furgone: fermato dai carabinieri. Graziato dal proprietario


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Aprile 2021, 13:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA