Jade, 4 anni, diventa cieca per colpa dell'influenza. I genitori: «Vaccinate i vostri figli»

video
La piccola Jade, 4 anni, è quasi morta e ha perso la vista per quella che sembrava solo una brutta influenza. Non si sa ancora se la bambina tornerà a vedere, ma i genitori nel frattempo hanno lanciato un appello: «Fate vaccinare i vostri figli». A illustrare la storia della malattia di Jade DeLucia è la Cnn: la bimba, che non era stata vaccinata, ha preso l'influenza qualche giorno prima di Natale, e le sue condizioni sono apparse subito gravi. I genitori l'hanno portata in pronto soccorso, e la piccola ha passato quasi due settimane nell'unità di terapia intensiva dell'University of Iowa Stead Family Children's Hospital. «È stata fortunata a essere sopravvissuta - ha commentato uno dei suo medici, la neurologa Thereza Czech - è una piccola combattente. E penso sia stata super fortunata». I genitori, che hanno perso il lavoro per assisterla e si trovano ora a fronteggiare i costi (molto salati) delle cure, hanno dato vita a una pagina di raccolta fondi. La piccola era perfettamente sana prima di contrarre l'influenza, sottolineano ripercorrendo le tappe della malattia.

LEGGI ANCHE Influenza, casi in crescita: il picco a fine mese, a rischio nonni e nipoti
 
Nel corso del ricovero le è stata diagnosticata un'encefalopatia acuta necrotizzante, dovuta all'influenza. Quando Jade si è ripresa, i genitori hanno notato che non notava il suo animaletto preferito, un unicorno bianco di peluche. Solo dopo la visita di un oculista si è capito che il problema non era legato agli occhi, ma al cervello della bimba. La malattia ha "intaccato" l'area cerebrale legata alla percezione visiva. I medici non sanno ancora dire se la bimba recupererà la vista. Bisognerà aspettare i prossimi 3-4 mesi. Nel frattempo la piccola sta facendo progressi, e i genitori si battono per sensibilizzare sull'importanza del vaccino. «Il mio obiettivo è poter evitare anche a uno solo di ammalarsi - ha detto la mamma di Jade, Amanda Phillips - è terribile vedere tuo figlio soffrire così».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 13 Gennaio 2020, 20:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA