Covid e influenza, contagi in crescita. I medici: «Per auguri Natale niente baci e abbracci, torni prudenza»

Giovedì 7 Dicembre 2023, 13:55 - Ultimo aggiornamento: 16:25

Influenza e Covid, i consigli

«Dobbiamo sottolineare ovviamente - continua Anelli - che il Covid oggi non è quello che abbiamo conosciuto nel 2020-/21, fa meno paura. Ma resta ancora una malattia temibile. I dati sulla mortalità, purtroppo sono in ascesa, ogni settimana muoiono 200 persone con una tendenza all'aumento. Non abbiamo più un sistema di sorveglianza puntuale sulla circolazione virale ma i dati dei ricoveri, delle rianimazioni e dei decessi evidenziano con chiarezza il forte aumento. Per questo, con l'avvicinarsi delle feste, con la maggiore frequenza di incontri in luoghi chiusi, serve avere molta prudenza. Ricordiamo le cose che abbiamo imparato in pandemia: la trasmissione di questi virus passa attraverso le goccioline di saliva. Per questo non va bene baciarsi per scambiarsi gli auguri. E, in generale, applichiamo le misure igieniche che conosciamo». Per esempio, «nei locali molto affollati, l'uso della mascherina non è una cattiva idea», conclude il presidente della Fnomceo, ricordando che soprattutto «occorre vaccinarsi contro il Covid e contro l'influenza. Il vaccino è l'unica vera arma che abbiamo e dobbiamo usarla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA