Vaccino Covid, in Veneto iniziata la sperimentazione su sei volontari

Vaccino Covid, in Veneto iniziata la sperimentazione su sei volontari

È iniziata in Veneto, all'ospedale di Verona, la sperimentazione del vaccino italiano anti Covid con l'inoculazione sui primi sei volontari. Si va da uno studente 18enne ad un medico di 54 anni, tutti veronesi. Le prime tre dosi vaccinali del Grad-Cov2 erano state inoculate su altri volontari mercoledì scorso a Roma allo Spallanzani.

Roma ecco le eccellenze: antibiotici, vaccini e cure omeopatiche. Si trova qui il top dell'industria farmaceutica

Scuola, Crisanti: «Se ci sarà aumento contagi rivedere misure di sicurezza»

Covid, “puniti” i negazionisti della Corea del Sud: 510 positivi durante la manifestazione del 15 agosto

La sperimentazione è condotta dal Centro di ricerche cliniche dell'Ospedale Borgo Roma di Verona, nell'ambito della collaborazione avviata dall'Università di Verona con lo Spallanzani. «Se tra sei mesi non avranno evidenziato controindicazioni ed avranno prodotto anticorpi contro il Coronavirus - ha commentato sulla stampa locale Stefano Milleri, direttore del Centro -. potremmo dire di essere sulla buona strada per il vaccino».
 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 8 Settembre 2020, 10:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA