Il Covid creato in laboratorio? Giorgio Palù: «È una delle due ipotesi». L'anello mancante genera sospetti

Video
«Non abbiamo certezze che il Coronavirus sia naturale ma neanche che sia stato generato artificialmente in laboratorio, un consorzio di virologi al lavoro per la verità» . Il Covid ha origine naturale o è stato creato in laboratorio? A riproporre questo quesito è stato Giorgio Palù, professore di Microbiologia e virologia, parlando durante la settima edizione della Summer School 2020, evento annuale organizzato da Motore Sanità.

Cina, fuga di batteri da laboratorio: migliaia di persone contagiate da “brucellosi”
Covid, «Creato in laboratorio a Wuhan, ne ho le prove». L'accusa della virologa cinese in diretta tv
 
 

Coronavirus creato in laboratorio a Wuhan?

«Ci sono al momento due ipotesi sulla genesi del virus: la prima che derivi dal laboratorio BL-4 di Wuhan dove venivano effettuati esperimenti sul coronavirus del pipistrello, l’altra è che sia naturale. Se il virus fosse naturale, ci dovrebbe essere un ospite intermedio che non abbiamo ancora trovato. L’ipotesi del laboratorio è al vaglio di un consorzio di virologi internazionali che sta valutando tutte le sequenze depositate di coronavirus animali e umane. Va detto che il virus umano ha alcune sequenze genomiche che non si trovano nel virus del pipistrello né in quello del pangolino».

 

Coronavirus, il prof. Palù: "Crisanti? Non parlo di sciacalli zanzarologi"

"Il sale della discussione, anche nella scienza, è il confronto tra pari, tra virologi. Non certo con quelli che si accreditano come virologi o vengono accreditati dai media come tali". Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando il professor Giorgio Palù, il 1.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre 2020, 17:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA