Noga Kronfeld-Schor: «La dieta italiana dovrebbe essere adottata in tutto il mondo, è sana per l’ambiente e per le persone»
di Eva Carducci

Dieta, Noga Kronfeld-Schor: «Quella italiana dovrebbe essere adottata in tutto il mondo, è sana per l’ambiente e per le persone»

Nell’ambito del Food System Pre-Summit, è intervenuta a Roma la Professoressa Kronfeld-Schor, biologa esperta in zoologia e fisiologia ambientale con una vasta attività di ricerca sui temi dell’inquinamento, del cambiamento climatico e della biodiversità, ha coordinato per Israele le attività preparatorie al pre-Summit.

Nominata Member State Dialogue Convenor, la Kronfeld-Schor ha organizzato tra novembre 2020 e maggio 2021 cinque Member State Dialogues, cui hanno preso parte oltre 400 rappresentanti di entità pubbliche e private israeliane operanti nella filiera agro-alimentare, dalla ricerca scientifica fino alla distribuzione e al consumo. Nello specifico, la discussione condotta nei Dialoghi si è articolata in tre fasi: analisi dello stato del sistema alimentare israeliano, identificazione di criticità e bisogni, definizione di possibili soluzioni.

Si è dibattuto, inoltre, del contributo che Israele ha da offrire sulla scena internazionale in materia di lotta all’insicurezza alimentare:  «La dieta italiana è una dieta eccellente perché si consuma molta frutta e verdura, e si consuma pesce, e la carne non è la fetta più grande dell'alimentazione nella vostra dieta. Penso che la dieta italiana e mediterranea dovrebbe essere adottata in tutto il mondo, perché questa è una dieta sana sia per l'ambiente che per noi».

Molte le sfide globali che attendono la comunità internazionale. Una, secondo Israele, la chiave fondamentale per la loro risoluzione: l’innovazione.


Ultimo aggiornamento: Domenica 1 Agosto 2021, 12:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA