Vaccino, Johnson&Johnson anche a migranti e clochard under 60

Video

Via libera alle vaccinazioni con Johnson&Johnson anche agli under 60, con un occhio particolare ai migranti, senza tetto o a chi risiede in luoghi difficili da raggiungere. È questa la decisione del governo dopo la circolare emanata dal ministero della Salute. L'idea è quello di somministrare il vaccino anti-Covid Johnson&Johnson, poiché monodose, a chi dal punto di vista sanitario è più difficilmente rintracciabile, con l'obiettivo di portare avanti a livello nazionale l'intero programma vaccinale.

Vaccinazione eterologa (Astrazeneca con Pfizer o Moderna), perché è più efficace e meno rischioso: i precedenti di epatite, poliomielite e morbillo

Le raccomandazioni e i numeri di Johnson&Johnson

Il vaccino monodose della Janssen è stato raccomandato «per soggetti di età superiore ai 60 anni», alla luce del parere espresso dal Comitato tecnico Scientifico e di quanto definito dalla Commissione tecnico scientifica dell'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifs). Ma il monodose ha ricevuto comunque l'ok per situazioni particolari come «campagne vaccinali specifiche per popolazioni non stanziali e/o caratterizzate da elevata mobilità lavorativa e, più in generale, per i cosiddetti gruppi di popolazione hard to reach».

Ad oggi sono più di 45 milioni i vaccini anti-Covid somministrati in Italia, il 90,7% delle dosi finora consegnate, pari a 49.641.554 (33.692.574 Pfizer/BioNTech, 9.667.166 Vaxzevria di AstraZeneca, 4.539.813 di Moderna e 1.742.001 di Johnson & Johnson), mentre ammonta a 15.286.319 (il 28,18 per cento della popolazione over 12) il totale delle persone vaccinate cui sono state somministrate la prima e la seconda dose. Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini di dosi somministrate c'è la Lombardia con 7.801.036 (il 92,6 per cento delle dosi ricevute), seguita da Lazio con 4.526.520 (il 90,4 per cento) e Campania con 4.336.192 (il 90,2 per cento).

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Giugno 2021, 17:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA