Vaccini, open day Lazio il 29-30 maggio. «Aperto anche ai giovani di 25 anni»
di Francesco Pacifico

Vaccini, open day Lazio il 29-30 maggio. «Aperto anche ai giovani di 25 anni»

Giornata di record sul fronte della campagna vaccinale: tutto esaurito all’open day in 30 hub del Lazio di questo weekend aperto anche ai 35enni e 100mila vaccinazioni effettuate al centro dell’aeroporto Fiumicino, voluto da Adr, Croce Rossa e Regione Lazio dalla sua inaugurazione. Così si guarda già al prossimo open day nel fine settimana del 29 e del 30 maggio: la Regione - visto che siamo nel pieno delle prenotazioni per i quarantenni e che a breve ci saranno anche le inoculazioni per i maturandi - lavora per abbassare ancora di più l’asticella dell’età: l’obiettivo è inserire pure chi ha 25 anni.

 

Prenotazioni, tempi e nuovo farmaco in arrivo

 

 

Covid sarà «come un raffreddore» in futuro: quando (e come) finirà secondo gli scienziati

 

Open day over 35 sold out

Intanto, ieri, il sold out si è ottenuto anche grazie alle prenotazioni degli over 35. Come Alessio, che si è vaccinato all’hub aperto da Acea all’Ostiense: «Faccio l’istruttore in una palestra e da mesi sono fermo. Stavo impazzendo, ma ora - pur rispettando tutte le accortezze - riprende la vita». Mariangela, quarantenne, aggiunge: «Sto bene, nessun effetto collaterale. Appena ho saputo che potevo prenotarmi, non ho esitato perché avrei dovuto aspettare ancora qualche settimana». Anna, 36 anni, invece si sente «più tranquilla anche per andare a trovare i miei nonni quando tornerò a Napoli per le vacanze». Roberto, 35enne, invece ammette di «non capire le polemiche sul rischio di vedersi fissato il richiamo in estate: il mio è programmato per il 7 agosto, non credo che mi rovinerà le vacanze».

 

Video

 

Il prossimo aperto agli over 30, ma non solo

Sicuramente il prossimo open day sarà aperto a tutti i 30enni, ma qualcosa in più sull’età minima lo si capirà nei prossimi giorni, quando la Regione farà una ricognizione sulle dosi a disposizione. Certo è che a giugno soltanto Pfizer invierà 1,2 milioni di fiale, mentre si aspetta di capire quanti farmaci fornirà AstraZeneca, quello che si sta usando negli open day e che sarà sempre più centrale nei prossimi mesi nella campagna del Lazio, visto l’alto numero di richiami da fare con il prodotto dell’azienda anglosvedese.

 


Il bilancio

Non a caso ieri l’assessore alla Salute, Alessio D’Amato, ha sottolineato: «Il Lazio, anche questa settimana, viaggia sopra gli obiettivi e ha già somministrato la prima dose a oltre il 40 per cento della popolazione target. Aspettiamo 100mila dosi per compensare le vaccinazioni fatte ai non residenti e al personale delle ambasciate». Dalla Regione spiegano che in questa fase è prioritario lavorare su due fronti: da un lato, rintracciare, soprattutto con i medici di base, chi nella fascia 60-80 non si è ancora vaccinato per provare convincerlo a immunizzarsi (la vaccinazione, va ricordato, non è obbligatoria). Dall’altro, si vuole accelerare sulle fasce più giovani, quelle che d’estate tra vacanze e movida girano di più e hanno più facilità di contagiarsi. Anche per questo si andrà avanti con gli open day per tutta l’estate e la stessa Regione è pronta - tra nuovi e vecchi - ad allestire almeno 8 hub nelle principali località turistiche del litorale, anche per venire incontro a chi dovrà fare la seconda dose in piena estate, tra luglio e agosto. Da registrare poi che nell’ultimo bollettino Covid del Lazio aumentano di poco i nuovi positivi in Regione (494, dei quali 244 a Roma), ma calano i decessi (7), i ricoverati (1.283) e il ricorso alle terapie intensive (195).

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Maggio 2021, 10:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA