Omicron 5, è partita l'ondata autunnale? Perché i casi stanno aumentando? Nel Lazio +24% contagi in sette giorni

Grazie ai vaccini la situazione negli ospedali al momento non mostra segnali di peggioramento

Omicron 5, è partita l'ondata autunnale? Perché i contagi stanno aumentando? Nel Lazio +24% casi in 7 giorni

di Mario Landi

Il Covid rialza la testa, almeno come numero di contagi. Mentre l'immunità fornita dai vaccini mantiene sotto controllo la situazione negli ospedali. La prevedibile risalita autunnale inizia a farsi vedere con un aumento dei casi dovuti ad Omicron 5 e al rientro alle attività al chiuso, dal lavoro alla scuola. «C'è stata in poco più di 48 ore una rapida e anomale risalita dei contagi Covid, davvero significativa. Fuori scala rispetto alla risalita che avevano registrato la scorsa settimana». Lo sottolinea all'Adnkronos Salute Antonello Maruotti, ordinario di Statistica dell'Università Lumsa e co-fondatore dello StatGroup19, gruppo interaccademico di studi statistici sulla pandemia di Covid-19, commenta il report della Fondazione Gimbe che registra dati Covid in risalita, +34% contagi e +4,5% ricoveri in 7 giorni.

Perché i casi stanno risalendo?

«Spiegazioni? Abbiamo ripreso a stare al chiuso, dagli uffici alle scuole. I mezzi di trasporto sono pieni», ha spiegato Maruotti secondo il qualeil dato più significativo di questa impennata è «il tasso di positività che è arrivato intorno al 19%, un dato che ricorda quello con Omicron 1», avverte. «Mettiamoci in testa che stiamo vivendo senza restrizioni e continueremo a farlo - osserva - Oggi, in una popolazione quasi tutta vaccinata contro il Covid, occorre guardare alla gravità dei casi, che rimane molto bassa. Non ripartiamo da zero contro il coronavirus ed è per questo che non sono preoccupato. C'è però un sfasamento regionale in questa ripresa dei casi Covid, già accaduto in estate, in queste due settimane il Lazio è partito prima della Calabria, ad esempio. Ci sono grandi regioni che stanno tirando i contagi».

 

Lazio, +24% in una settimana

A confermare l'andamento di crescita nel Lazio è l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato nel bollettino odiedno. «Nuovo aumento del numero complessivo dei casi» Covid «su base settimanale» nel Lazio, con un «+24%, e l'incidenza passa a 238 per 100mila abitanti (era 191 la scorsa settimana)», con anche «il valore Rt in aumento a 0,99», sfiorando quindi la soglia epidemica di 1. Riferisce d'Amato, nel bollettino quotidiano.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 30 Settembre 2022, 10:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA