Influenza da matricola, sintomi della malattia degli studenti al primo anno: ecco perché li colpisce

Dallo stress alla peggiore alimentazione: ecco perché gli studenti al primo anno sono i più colpiti e quali accorgimenti utilizzare per stare meglio

Influenza da matricola, sintomi (e rimedi) della malattia degli studenti al primo anno: ecco perché li colpisce

Può capitare anche a chi studia da svariati anni, ma è più probabile che colpisca chi è al primo anno. Chi è all'università può (quasi sicuramente) mettersi l'anima in pace. Prima o poi (più prima che poi) si buscherà una bella influenza da "matricola". Una "malattia" tipica degli studenti al primo semestre di studio. Ma quali sono le cause dell'influenza da matricola e quali sintomi include? Ecco tutto ciò che si deve sapere.

Influenza, Andreoni: «Ogni anno tra i 5 e i 15mila morti, vacciniamoci». Insediato il consiglio anti-pandemico

Innanzitutto non si tratta di un un termine medico. E' un nome con il quale è conosciuto un tipico (e terribile) raffreddore che colpisce una particolare fascia di persone. Gli studenti al primo anno, per l'appunto. La malattia è una combinazione di fattori fisici e psicologici, che possono sconvolgere il sistema immunitario e procurare problemi di salute fino a un paio di settimane di fila.

LE CAUSE DELL'INFLUENZA

L'influenza da matricole è normalmente causata da una combinazione di cause, tra cui:

Mancanza di sonno - Gli studenti sperimentano una grave mancanza di sonno nelle prime settimane della nuova esperienza sia per il nuovo tipo di stile di vita sia per le molteplici occasioni di nuova socializzazione.


Alcol - Fare uso eccessivo di alcol (magari proprio in occasione di momenti di socializzazione) può nel tempo indebolire il sistema immunitario.


Stress - Iniziare l'università per la prima volta può essere un'esperienza stressante e causare nostalgia o ansia.


Mangiare in modo non sano - Molti studenti tendono a cambiare abitudini alimentari, spesso abbassando la qualità del cibo che consumavano a casa.

 

I SINTOMI

Ci sono molti sintomi dell'influenza da matricole che sono simili al comune raffreddore e all'influenza. Ecco i principali: alta temperatura improvvisa, dolori alle articolazioni, spossatezza, tosse secca, mal di gola, mal di testa, difficoltà a dormire, perdita di appetito, dolori addominale, sensazione di malessere.
 

I RIMEDI

Ma come prevenirla (e curarla)? 

Attenersi a una dieta sana - Quando si ha l'influenza da matricola, è importante assumere molta vitamina C nella dieta per rafforzare il sistema immunitario.


Aumenta l'assunzione di acqua - L'influenza può spesso peggiorare a causa della disidratazione, quindi bisogna assicurarsi di bera molto.

Uso di paracetamolo o ibuprofene - Anche se non esiste una cura specificia, gli antidolorifici come il paracetamolo possono rendere i sintomi più sopportabili. E - ovviamente - vanno bene tutti i rimedi antinfluenzali.


Dormire a sufficienza - Se si è privati ​​del sonno, i sintomi dell'influenza potrebbero essere peggiori, quindi bisogna assicurarsi di dormire a sufficienza per rilassarti.


Igiene - Per impedire alla temuta influenza di fare ritorno, utilizzare un disinfettante per le mani antibatterico per uccidere i germi.

Naturalmente la cosa più opportuna da fare è contattare subito il medico di famiglia.

Diabete e ipertensione? Ecco come e quando camminare per avere gli stessi benefici di un farmaco


Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Settembre 2022, 09:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA