Covid, boom di Omicron Ba5 in Germania e Portogallo: picco di contagi e morti

Riuniti i vertici dei 16 Stati tedeschi per discutere le nuove misure contro il virus

Video

di Gianluca De Rossi

Il Covid resiste anche con il caldo ed è allarme in Germania e in Portogallo per il boom di contagi e morti causati dalla nuova variante del virus, la Omicron Ba5. Tutto questo, con l'estate alle porte, mentre l'Italia comincia a "schiarirsi" nell'ultimo aggiornamento della mappa a colori del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, l'Ecdc, che viene elaborata sulla base dei nuovi casi di Covid registrati negli ultimi 14 giorni ogni 100mila abitanti e del tasso di positivi tra i test effettuati, ponderati per il tasso di vaccinazione della popolazione.

Dopo un lungo periodo trascorso in rosso scuro, la fascia a maggior rischio, la svolta parte dal Nord, dove si tingono di arancione la Valle d'Aosta, il Piemonte, la Lombardia, la provincia autonoma di Trento e il Friuli Venezia Giulia. Scalano di un tono anche diverse aree d'Europa, che in larga parte resta comunque in zona grigia, tinta che indica un livello di test insufficiente per determinare la stratificazione del rischio Covid.

Il rosso scuro resistono, oltre alle altre regioni/pa d'Italia, soltanto Portogallo, Lussemburgo, poche aree della Spagna e una piccola zona della Grecia, mentre l'arancione copre tutta la Francia, parte della Spagna e del Belgio, quasi tutta la Grecia, Cipro, l'intera Austria, la Slovenia e parte della Croazia, e a Nord buona parte dell'Irlanda e una piccolissima area della Finlandia. Fatta eccezione per Estonia, Lettonia e una zona dell'Irlanda, che appaiono in giallo, tutto il resto è grigio, comprese parti della Spagna. Per la Danimarca risultano «insufficienti dati disponibili» ai fini della mappa, come è stato fino a settimana scorsa per la Germania che oggi passa invece al grigio semplice.

Long Covid, infarti e malattie del cuore. Uno studio rivela: «Aumenteranno»

Omicron BA.4 e BA.5 sono più pericolose? Il caso della quinta ondata in Sudafrica «diversa dalle precedenti»

Covid, boom di contagi in Germania e Portogallo

Un picco di casi di Covid e decessi in Portogallo è stato determinato dalla sottovariante Omicron Ba5. E questo nuovo boom di contagi e morti, nonostante le temperature calde, sta inducendo le capitali di tutta Europa a considerare ancora una volta le misure contro il virus. Il Portogallo, infatti, mercoledì scorso ha registrato 26.848 nuovi casi di Covid, 47 i decessi, e si tratta del bilancio giornaliero più alto dal 17 febbraio, quando sono stati segnalati 51 decessi per il virus. La curva tendenziale del virus in Portogallo contrasta con la situazione pandemica in Francia, Germania, Regno Unito e la vicina Spagna, dove i tassi di contagio sono diminuiti negli ultimi due mesi.

Sesta ondata di Covid

Secondo i dati del ministero della salute portoghese, 1.455 persone sono morte di Covid quando il Paese è entrato nella sua sesta ondata in aprile e maggio. «La mortalità è superiore ai valori previsti per il periodo dell'anno», conferma l'ultimo rapporto del ministero della Salute portoghese, aggiungendo che c'è stato «un aumento della mortalità specifica per Covid». E nel Paese si teme che il tasso di infezione e i ricoveri nei reparti ospedalieri e in terapia intensiva rimarranno elevati sino alla fine di giugno.

Variante Omicron Ba5

Ma cosa sta causando questa impennati di casi in Portogallo? Il ministero della salute portoghese punta il dito contro la variante Omicron Ba5, mutazione che è in aumento anche in Germania. Secondo un bollettino settimanale dell'agenzia tedesca per il controllo delle malattie, il Robert Koch Institute, la quota di casi di Omicron Ba5 è circa raddoppiata ogni settimana nell'ultimo mese, dallo 0,2% dei casi alla fine di aprile al 5,2% entro il 22 maggio.

In Germania, tuttavia, è la variante Omicron Ba2 dominante, con una quota del 96%. Il numero complessivo di casi confermati di infezioni da Covid nella più grande economia europea è in costante calo dalla fine di marzo. Giovedì, la Germania ha registrato 46.327 nuovi casi, 124 le persone morte.

Germania che teme una nuova impennata di infezioni causate dal Covid in autunno: «Le varianti Omicron Ba4 e Ba5 sono molto contagiose - ha scritto su Twitter il ministro della salute tedesco, Karl Lauterbach -. Questo potrebbe determinare la prossima ondata in autunno».

«Il Coronavirus non è finito, come dimostra la pesante epidemia di Omicron in Portogallo», ha affermato Frank Ulrich Montgomery, presidente della World Medical Association, in un'intervista al quotidiano Rheinische Post. E la Germania corre ai ripari: i vertici dei 16 Stati tedeschi si sono riuniti giovedì scorso per discutere le misure che potrebbero essere messe in atto per contrastare un nuovo picco di casi nel corso dell'anno.


Ultimo aggiornamento: Martedì 7 Giugno 2022, 09:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA