Metà dei casi con forte carica virale sono asintomatici: i nuovi dati dalla Gran Bretagna

Covid, metà dei casi con forte carica virale sono asintomatici: i nuovi dati dalla Gran Bretagna

Più della metà delle persone che hanno contratto il Covid-19 con una forte carica virale non presenta sintomi. E la mancanza di segnali della malattia spiegherebbe come mai la pandemia si sia diffusa in modo così rapido e capillare, dal momento che le persone positive hanno contribuito alla diffusione del virus senza sapere di averlo contratto. È quanto emerge da un'analisi condotta in Gran Bretagna dall'Office for National Statistics (Ons), che spiega che il 53% delle persone con una forte carica virale analizzate a marzo ha riferito di essere asintomatico, rispetto al 47% che invece ha avuto sintomi.

 

Covid, una persona su tre che ha avuto il virus ha sofferto di problemi mentali. Lo studio di Lancet

I sintomi

«I classici sintomi di stanchezza, mal di testa e tosse sono quelli più comunemente segnalati da coloro che sono stati infettati dal coronavirus, mentre circa uno su 5 sperimenta solamente la perdita del gusto o dell'olfatto», ha spiegato Sarah Crofts dell'Ons. «Circa la metà di coloro che abbiamo testato non ha riportato alcun sintomo, anche se avevano alti livelli di virus presenti nel loro corpo. Ciò sottolinea che le persone possono inconsapevolmente avere il virus e potenzialmente trasmetterlo ad altri», ha aggiunto.

 

I vaccinati possono contagiare gli altri? L'esperto: non c'è certezza, continuare a indossare le mascherine

Durante il mese di marzo, segnala l'Ons, 36% delle persone intervistate ha segnalato i classici sintomi associati al Covid-19, mentre il 28% ha riportato tosse, il 20% ha riferito di febbre e il 12% ha lamentato mancanza di respiro. La perdita del gusto e dell'olfatto è stata segnalata dal 14% dei pazienti, mentre il 6% ha anche riferito di diarrea e dolori.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Aprile 2021, 14:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA