Bollettino Covid Italia: 1.008 contagi e 14 vittime in 24 ore, ma 27 mila tamponi in meno

Video
Covid in Italia, il bollettino di oggi 14 settembre 2020: i nuovi casi di positività al coronavirus sono 1.008, mentre le vittime registrate nelle ultime 24 ore sono 14. Il numero di contagi è minore di oltre 450 unità rispetto a ieri, ma con quasi 27 mila tamponi in meno: sabato ne erano stati eseguiti 72.143, ieri 45.309. Raddoppia invece l'incremento delle vittime in un giorno: dalle 7 di domenica alle 14 di oggi, per un totale dall'inizio dell'emergenza di 35.624. Tra le Regioni la Basilicata è l'unica a non far segnare nuovi casi.
 

Aumentano ricoveri e terapie intensive


Continuano a salire i pazienti ricoverati nelle terapie intensive e negli altri reparti degli ospedali per il Covid 19. Dai dati del ministero della Salute emerge che ci sono 39.187 attualmente positivi, 678 in più rispetto a ieri: di questi, 2.122 sono ricoverati nei reparti ordinari (+80), 197 nelle terapie intensive (+10) e 36.868 in isolamento domiciliare (+588). È invece di 316 l'incremento dei dimessi e dei guariti nelle ultime 24 ore, per un totale complessivo di 213.950.


Covid Lazio, contagi in risalita: 181 nuovi casi in 24 ore (+26,5%). Nessun morto

Coronavirus, Oms: «A ottobre e novembre seconda ondata, ci sarà boom di casi e morti»

 

Coronavirus, Oms: "A ottobre e novembre seconda ondata, ci sarà boom di casi e morti"

Chi sperava che il peggio fosse ormai alle spalle, dovrà ricredersi. Ottobre e novembre saranno i mesi più difficili sul fronte Coronavirus. "Ci sarà un boom di casi e faremo i conti anche con un tasso di mortalità più alto". Hans Kluge, direttore della sezione europea dell'Organizzazione mondiale della sanità ( Oms), lascia poco spazio alle illusioni.







 

I dati




 

Lazio, contagi in risalita: 181 nuovi casi


In risalita i contagi nel Lazio. Su 9mila tamponi effettuati nelle ultime 24 ore si registrano 181 nuovi casi. Di questi 95 sono a Roma. Nessun morto. E' quanto recita il bollettino di oggi lunedì 14 settembre. Ieri i casi nel Lazio erano stati 143. Un incremento di casi del 26,5%.
 

Lombardia, 125 contagi e 2 morti

Sono 125 i nuovi casi di coronavirus in Lombardia nelle ultime 24 ore, di cui 12 'debolmente positivi' e 4 a seguito di test sierologico. Secondo i dati della Regione Lombardia, a fronte di 7.931 tamponi realizzati la percentuale dei casi positivi è pari all'1,57%. Da ieri si registrano due morti, per un totale di 16.901 dall'inizio della pandemia.

Sono 44 i nuovi casi positivi al coronavirus in provincia di Milano, di cui 21 a Milano città. Secondo i dati di Regione Lombardia, a Bergamo sono 13, a Monza e Brianza 31, a Brescia 15, a Como 11, a Lecco 1 e a Varese 7. Nessun caso è stato registrato a Cremona, Lodi, Mantova, Pavia e Sondrio.
 

Sardegna, 54 casi in più: aumentano i ricoveri in terapia intensiva


Ci sono 54 nuovi casi di Coronavirus in Sardegna, mentre aumenta il numero delle persone ricoverate in ospedale, ora 85, e quelle in terapia intensiva salite a 16. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si accertano, inoltre, 1.339 persone in isolamento domiciliare e 1.348 guariti. Invariato il numero dei decessi, 140 in tutto. Finora sono stati eseguiti 159.402 tamponi, con un incremento di 1.322 test rispetto all'ultimo aggiornamento. Dei 2.928 casi positivi complessivamente accertati, 483 (+5) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 295 (+7) nel Sud Sardegna, 170 (+20) a Oristano, 254 (+4) a Nuoro, 1.726 (+18) a Sassari.
 

Piemonte, 61 contagi, + 15 ricoverati


Con l'esito di nuovi 2834 tamponi, oggi sono 61 i casi di contagio comunicati dall'unità di crisi della Regione Piemonte. Trentasei sono asintomatici, 8 sono casi importati. In aumento il numero dei ricoverati: +1 in terapia intensiva - il totale ora è di 9 - e +14 negli altri reparti (114). Le persone in isolamento domiciliare sono 2006. I guariti oggi sono 39, con 320 pazienti in via di guarigione; non è stato registrato alcun decesso. I tamponi diagnostici finora processati, dall'inizio della pandemia, sono 640.885, di cui 359.599 risultati negativi.
 

Sicilia, 65 nuovi positivi, due le vittime


Sono 65 i nuovi casi positivi di Covid19 in Sicilia nelle ultime 24 ore. Due i pazienti deceduti. Ô quanto riporta il bollettino del ministero della Salute. Attualmente ci sono 1.842 positivi di cui 152 ricoverati in ospedale, 16 in terapia intensiva e 136 in regime di ricovero ordinario, 1.690 in isolamento domiciliare, per un totale di 5.180 casi dall'inizio dell'epidemia. Sei sono i guariti, che salgono a 3.144. I tamponi eseguiti sono 2.158 che portano il totale a quasi 403 mila. Dei nuovi positivi 6 sono i migranti ospitati nell'hotspot di Lampedusa. I 65 nuovi positivi sono così divisi: 4 ad Agrigento, 9 a Catania, 43 a Palermo di cui 6 migranti, 3 a Siracusa, 6 a Trapani. i guariti sono 14.
 

Emilia Romagna, 127 nuovi casi, positivi in aumento


Sono 127 i nuovi casi di positività al Cronavirus registrati in Emilia-Romagna nelle ultime 24 ore, di cui 65 asintomatici, 74 già in isolamento al momento del tampone (ne sono stati fatti 4.849) e 51 nell'ambito di focolai già noti. Sono 28 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero, 5 da altre regioni. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 40 anni, mentre non si è registrato nessun decesso. Aumentano però i ricoveri: sono 18 I pazienti in terapia intensiva, uno più di ieri e 165 quelli negli altri reparti Covid (+9). Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (20), Piacenza (19), Ravenna (19), Reggio Emilia (18), Modena (15) e Parma (11).
 

Abruzzo, un caso e un morto dopo 50 giorni senza vittime


Dopo oltre un mese e mezzo senza vittime, in Abruzzo si registra un nuovo decesso legato al Covid-19. Il bilancio, che sale a 473, era fermo dal 28 luglio. È morto nelle ore scorse, infatti, un 76enne con patologie pregresse. L'uomo era di Castiglione Messer Raimondo, paesino del Teramano rimasto a lungo zona rossa, che fino a maggio aveva fatto registrare 85 casi e 14 decessi su poco più di duemila abitanti. Quello dell'uomo è stato l'86/o caso - il primo dopo mesi - e il quindicesimo decesso. «Esprimo profondo cordoglio per la scomparsa del nostro concittadino - afferma il sindaco Vincenzo D'Ercole - Nei giorni scorsi, dopo mesi più tranquilli, abbiamo registrato un nuovo caso, con il quadro clinico che si è evoluto come nessuno sperava. Questa vicenda dimostra quanto sia necessario tenere la guardia alta. Rinnovo l'invito ai cittadini alla prudenza, affinché indossino le mascherine e rispettino il distanziamento sociale».

In Abruzzo, nelle ultime ore, si registra un solo nuovo caso: si tratta di un 79enne residente a Pescara. Basso, però, il numero dei tamponi analizzati (circa cento). Il totale dei pazienti affetti da Covid-19 sale a 4.016. Gli attualmente positivi sono 577 (-2 rispetto a ieri): 41 pazienti (invariato) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e quattro 4 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 532 (-3) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti, due in più, sono 2.966. Del totale dei casi positivi, 557 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila, 947 in provincia di Chieti, 1737 in provincia di Pescara, 742 in provincia di Teramo, 30 fuori regione e tre per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. (ANSA).

 

Friuli Venezia Giulia, 4 nuovi positivi


Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 4 nuovi contagi da coronavirus. Dall'inizio dell'epidemia le persone risultate positive al virus in regione salgono quindi a 4.161; gli attualmente positivi sono 598, 3 più di ieri. Tre pazienti sono in cura in terapia intensiva, mentre 22 sono ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi (349 in totale). Lo ha comunicato il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati riscontrati 1.543 casi a Trieste, 1.336 a Udine, 927 a Pordenone e 342 a Gorizia, ai quali si aggiungono 13 persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 3.214, i clinicamente guariti sono 6 e le persone in isolamento 567. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 7 a Gorizia.
 

Valle d'Aosta, 6 nuovi contagi, uno in terapia intensiva


Sono sei in più, rispetto a venerdì, i nuovi casi di persone positive al Covid in Valle D'Aosta, di cui 3 in ospedale, uno in terapia intensiva e 35 in isolamento domiciliare. Il totale dei casi positivi attuali 39 unità, 1263 da inizio epidemia. Lo rende noto il bollettino di aggiornamento della Regione. I guariti sono 1720, i tamponi finora effettuati sono 26.528.

 
 
 
Video
 

Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Settembre 2020, 19:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA