Pago quanto bevo, una app aiuta il risparmio e il bere responsabile

Pago quanto bevo, una app aiuta il risparmio e il bere responsabile

 Anche un tappo può far la differenza per il bere responsabile e per frenare le stragi del sabato sera. Con #PagoQuantoBevo bevi responsabile, bevi sostenibile arriva un tappo digitale dotato di flussimetro e collegato ad una app: misura il quantitativo esatto di vino versato, lo traccia in blockchain, rilevando il grado alcolemico in relazione alle caratteristiche fisiche che il bevitore inserisce sull'app, e calcolando inoltre il costo della consumazione rapportandolo esattamente ai dl bevuti.

È una delle 30 innovazioni, questa a firma della start up pOsti, selezionate dal responsabile Area Food e Agritech Carlo Hausmann e presentate alla settima edizione della Maker Faire Rome, la rassegna dell'innovazione promossa dalla Camera di Commercio di Roma con la sua Azienda speciale Innova Camera. #PagoQuantoBevo, sottolinea il fondatore di pOsti Virgilio Maretto, «rivoluziona il mondo nel vino e attraverso la tecnologia valorizza un bere consapevole. Ad oggi il prezzo è sempre a calice e non si ha cognizione del grado alcolemico. Attraverso questo tappo e la relativa app abbiamo traccia certa del vino consumato, e del prezzo giusto. Il bere diventa così tech, equo e consapevole».


 
Domenica 20 Ottobre 2019, 21:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA