Shopping in via Condotti con borse schermate per rubare vestiti: arrestati 5 cubani

Roma, shopping in via Condotti con borse schermate per rubare vestiti: arrestati 5 cubani

Grazie a una borsa schermata da fogli di alluminio, la banda dei taccheggiatori cubani aveva svuotato le boutique di via Condotti e via del Corso eludendo i controlli. Il gruppo era composto da un uomo e quattro donne che «agivano» con fare disinvolto, consumando una serie di furti nei negozi, dove prelevavano capi di abbigliamento e li occultavano in grosse borse natalizie. I cinque, però, non sono sfuggiti ai carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina. I ladri sono finiti in manette con l'accusa di furto aggravato in concorso.

LEGGI ANCHE Roma, shopping senza pagare a Valmontone outlet: ma le borse "schermate" tradiscono i ladri

Gli agenti hanno notato i movimenti dei complici che si muovevano «compulsivamente» da un negozio all'altro e così hanno deciso di seguirli, sorprendendoli all'interno di un negozio di via Condotti e fermandoli per un controllo appena superate le casse. Occultati nelle borse schermate sono stati rinvenuti borselli e borse di una nota boutique, del valore di 3.500 euro, rubati poco prima, e diversi capi di abbigliamento appena prelevati illecitamente. Tutta la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata mentre gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Novembre 2019, 17:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA