Roma, vende alcolci oltre il coprifuoco: chiuso chiosco vicino alla stazione Termini

Video

Si allentano le restrizioni anti Covid, ma non diminuiscono i controlli delle forze dell'ordine. Anche perché la voglia di movida aumenta. Nella notte, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno disposto la chiusura per 5 giorni di un chiosco-bar, sanzionando il titolare. Cosa è successo? Era da poco passata l’una di notte quando i militari hanno sorpreso il titolare di un chiosco di via Marghera, vicino alla Stazione Termini, mentre vendeva bevande alcoliche ai clienti. Quindi oltre il coprifuoco e oltre l'orario consentito per la vendita di prodotti del genere. Il proprietario, un 46enne originario del Bangladesh, è stato sanzionato con un importo compreso tra 400 e 3000 euro, e gli è stata sospesa la licenza per 5 giorni.

Roma, rider aggredito a Torpignattara: accerchiato e picchiato: gli tolgono le chiavi dal motorino

Festa clandestina interrotta - Poco più tardi, i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante sono intervenuti in un appartamento di via Emanuele Filiberto, dove all’interno era in atto una festa di compleanno. Sul posto i militari hanno identificato e sanzionato la festeggiata, una 46enne, con i suoi ospiti. Hanno sospeso i festeggiamenti all’interno dell'abitazione, sanzionando tutti i presenti per violazione delle disposizioni delle norme per il contenimento del contagio da Covid-19.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 31 Maggio 2021, 17:19