Reddito di cittadinanza. «Ma si presentano qui per prendere le sigarette e i Gratta e vinci»: il tabaccaio non li accetta

In molte occasioni i clienti percettori del bonus hanno provato a utilizzare la loro prepagata per soddisfare i vizi del gioco e del fumo

Ladispoli, tabaccaio rifiuta di vendere Gratta e vinci a chi riceve il reddito

di Emanuele Rossi

«Hanno il reddito di cittadinanza e si presentano qui per prendere le sigarette e i Gratta e vinci». Non una o due volte, ma in molte occasioni i clienti percettori del bonus, a Ladispoli, hanno provato a utilizzare la loro prepagata per soddisfare i vizi del gioco e del fumo, anziché acquistare generi di prima necessità. E i titolari di una tabaccheria, Giacomo Esposito e Gloria Ibisco, marito e moglie, si sono rifiutati di accontentarli. L'ultimo caso l'altra mattina quando una signora pretendeva di giocare i numeri al Lotto.

Reddito di cittadinanza, 111 denunciati a Roma: danno allo Stato per 250 mila euro

«Ricordo che ha chiesto anche un pacco di sigarette racconta Giacomo e che ha ammesso di voler pagare con la carta del reddito sostenendo che il fumo è un vizio che deve essere esaudito così come il gioco. In quel caso ci siamo opposti ovviamente. Per privacy non possiamo sapere se chi si presenta alla cassa abbia il reddito oppure no, né naturalmente possiamo chiedere i documenti, però nei casi più evidenti è giusto che la nostra categoria si opponga. Non siamo contrari al provvedimento, sia chiaro, perché davvero molte famiglie ne hanno bisogno. Però chi è beneficiario di questo sussidio statale dovrebbe utilizzarlo per altro».
La donna, scocciata, di fronte anche ad altre persone in fila, ha risposto che sarebbe andata in un'altra tabaccheria. E così ha fatto davvero perché a sentire gli altri proprietari delle attività è un continuo di richieste. «Sì, è vero ammette un altro tabaccaio in centro a volte ci accorgiamo che sono cittadini del reddito e in alcuni casi il timore di non accontentarli c'è perché dei tipi sembrano poco raccomandabili. Non possiamo chiedere i documenti e soprattutto a cosa sia legata quel tipo di carta prepagata». Episodi analoghi segnalati anche nelle tabaccherie della vicina Cerveteri. «Condivido in pieno il concetto che il reddito debba servire solo alle famiglie bisognose sostiene Rocco Murgante ma sono convinto che spesso accade anche da noi che diversi cittadini giochino i numeri o prendano i Gratta e vinci con i soldi dello Stato. Però non possiamo fare i controllori. Chiaro, se un cliente lo ammettesse io mi rifiuterei».

Vince 57.000 euro al Lotto ma incassa lo stesso il Reddito di Cittadinanza: assolta


Il tema del reddito è molto sentito sul litorale nord così come nel resto del Paese. Non è chiaro quali azioni prenderà ora il nuovo Governo. A Cerveteri e Ladispoli sono oltre 600 i beneficiari da oltre due anni. Nessuno ha mai contraccambiato con lavori socialmente utili, come del resto imporrebbe la normativa. Una decina sarebbero dovuti essere arruolati, ad esempio, per svolgere mansioni relative alla assistenza agli anziani solo che il progetto non è mai decollato.

 

Ultimo aggiornamento: Martedì 4 Ottobre 2022, 10:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA