Pfizer Lazio, riaprono le prenotazioni con le nuove date per i richiami

Pfizer Lazio, riaprono le prenotazioni con le nuove date per i richiami

Ripartono le prenotazioni per Pfizer nel Lazio. Sul sito della Regione già da oggi dovrebbe apparire la possibilità di fissare un appuntamento per il farmaco anti Covid che richiede una doppia dose. Il blocco è durato dunque qualche giorno. Lo scorso weekend l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato aveva annunciato la sospensione temporanea delle prenotazioni Pfizer a causa della mancanza di consegne. Se infatti a giugno le forniture sono state cospicue, quelle di luglio dovrebero essere del 43% inferiori rispetto al mese precedente, come fanno sapere dalla Pisana. Motivo per cui la Regione è dovuta intervenire sull'agenda delle iniezioni.

Effetti collaterali Pfizer, cos'è la miocardite e quando si può verificare: quali sintomi controllare

Pfizer Lazio, spostamento prima dose 

Ieri, mercoledì 30 giugno, sono state consegnate 360.377 dosi del farmaco statunitense Pfizer. Ma per le prossime settimane ne sono previste 195 mila a settimana. Un numero inferiore che, se confermato da commissario Figliuolo, potrebbe portare allo spostamento di una settimana degli appuntamenti dall'11 al 18 luglio previsti per le prime dosi: che quindi saranno posticipati dal 19 al 25. Si tratta di circa 100 mila persone che eventualmente riceveranno una comunicazione dalla Regione tramite Sms.

 

Richiami Pfizer già fissati non cambiano

Se alcune date delle prime dosi potrebbero slittare nell'agenda della Regione, nulla invece cambia per i richiami Pfizer già fissati: che sono confermati. Al momento la situazione è sfaccettata. Perché ci sono alcune persone che hanno la seconda dose fissata a 35 giorni, mentre altre a 21. Le prime sono quelle che hanno prenotato un appuntamento per la prima dose circa un mese fa. Per loro la data del richiamo rimarrà invariata: nessuna modifica. Discorso diverso invece per chi si prenota da oggi.

Effetti collaterali Pfizer: febbre, dolori muscolari e differenze tra prima e seconda dose. Cosa c’è da sapere

Seconda dose a 21 giorni per chi prenota da oggi

Chi prenota Pfizer da oggi avrà il richiamo a 21 giorni e non più a 35. Una modifica voluta per cercare di chiudere il percorso vaccinale il prima possibile, anche perché due dosi di vaccino potrebbero proteggere di più di una dalla variante Delta: la nuova mutazione del Covid che si sta diffondendo in tutta Europa. E che ora è stata individuata anche nel Lazio.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 1 Luglio 2021, 17:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA