Omicron 5, emergenza ibuprofene. Federfarma: «Manca da settimane, ma ci sono delle alternative»

Le indicazioni di Eugenio Leopardi, presidente dei Federfarma Lazio

Omicron 5, emergenza ibuprofene. Federfarma: «Manca da settimane, ma ci sono delle alternative»

di Alessandro Rosi

È emergenza ibuprofene nel Lazio. «Manca da settimane», indica Eugenio Leopardi, presidente di Federfarma Lazio. Con i contagi da Omicron 5 che continuano ad aumentare (oggi 6692 casi) sempre più persone cercano il farmaco consigliato per febbre, dolori muscolari e cefalea. Le ultime varianti del Covid hanno sintomi più lievi rispetto alla forma iniziale del virus. Una consenguenza che potrebbe essere anche il frutto dell'azione dei vaccini, come indicato da una parte della scienza. Ma il Covid nasconde con sé il rischio di problemi più gravi. E l'attenzione per individuarlo e curarlo subito resta alta tra tutti i cittadini.

Covid, boom contagi. Sardegna maglia nera, poi il Lazio: ecco le regioni dove il virus corre di più

Perché manca l'ibuprofene

L'ibuprofene è un farmaco antinfiammatorio usato per alleviare il mal di testa, le nevralgie, i crampi mestruali, i dolori muscoloscheletrici (ad esempio il torcicollo). Viene usato per Omicron 5? «A scegliere se prescrivere l'ibuprofene o un altro medicinale è sempre il medico, a seconda della gravità della situazione», spiega Eugenio Leopardi, presidente dei Federfarma Lazio. «Sicuramente viene utilizzato molto spesso per la cura delle ultime varianti Omicron». Se però in farmacia non si trova, ci sono delle alternative.

 

Le alternative

«Di farmaci a base di ibuprofene ce ne sono diversi a disposizione in farmacia». Il presidente di Federfarma Lazio smorza l'allarme che corre sui social, con diverse persone che già gridano all'emergenza. Anche un Moment può essere utilizzato come sostitutivo del farmaco antinfiammatorio perché ha come base la stessa sostanza. E quindi anche lo stesso effetto.


Ultimo aggiornamento: Sabato 25 Giugno 2022, 19:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA