Covid Roma, prenotazione online attiva in altri sei drive in: ecco quali sono.
Da domani servizio esteso a tutta la città

Prenotazione online attiva in altri sei drive in: ecco quali sono. Da domani servizio esteso a tutta la città

Per contrastare il contagio da Covid, prenotazione online sempre più diffusa nei drive in di Roma. Dopo la sperimentazione evidentemente andata a buon fine della scorsa settimana, la Regione Lazio, a partire da oggi, lunedì 26 ottobre, ha disposto l'estensione del servizio ad altri sei presidi sanitari sparsi nella città.

Covid Lazio, via ai tamponi a domicilio. Piano della Regione: nuovi hotel per i positivi

Si tratta delle postazioni di Tor di Quinto, Labaro, Ao San Giovanni Addolorata, Ponte Mammolo, Casal Bernocchi e il pediatrico Sant'Andrea. Secondo quanto si apprende dal portale Regione Lazio, tuttavia, si tratterebbe dell'ultimo step prima di una completa digitalizzazione del procedimento: il servizio già da domani, infatti, dovrebbe essere attivato in tutti i drive in allestiti in città. «L'accesso dal 27 ottobre sarà consentito esclusivamente previo appuntamento - si legge in una nota - fatta salva la possibilità di recarsi negli altri presidi organizzati sul territorio regionale in libero accesso in caso di mancanza di disponibilità per la data selezionata».

#Coronavirus: Da domani martedì 27 ottobre presso tutti i drive-in di Roma l’accesso sarà consentito solo con...

Pubblicato da Salute Lazio su Lunedì 26 ottobre 2020

Al momento i nuovi drive in si aggiungono ai quattro già precedentemente organizzati per l'erogazione del servizio, ossia Santa Maria della pietà, nel territorio di competenza dell'Asl Roma 1, Centro Carni - in via Palmiro Togliatti - e Irccs Santa Lucia, in via Ardeatina per l'Asl Roma 2 e, infine, l'ex presidio Forlanini nell'area dell'Asl Roma 3.

QUI L'ELENCO COMPLETO DEI DRIVE IN ATTIVI IN REGIONE

Per fissare l'appuntamento, basterà connettersi a questo link e inserire i numeri di tessera sanitaria e ricetta dematerializzata con codice di esenzione (5g1). La speranza, oltre alla riduzione di code e attese per effettuare il test, è una maggiore efficacia del programma di tracciamento. Secondo l'ultimo bollettino  in Regione i nuovi casi sono 1541, 632 nella sola Capitale. Le vittime, invece, nel Lazio hanno toccato quota 1.100, con dieci decessi registrati nella giornata di ieri. 

#Coronavirus: il bollettino della Regione Lazio del #25ottobre. #SaluteLazio

Pubblicato da Salute Lazio su Domenica 25 ottobre 2020

È ancora attivo, inoltre, l'avviso per il reclutamento di medici in pensione per far fronte alla pandemia in corso. Le specializzazioni richieste sono: malattie infettive, dell'apparato respiratorio, anestesia e rianimazione, igiene e medicina preventiva, radiodiagnostica, patologia clinica, virologia e microbiologia. Per chiunque fosse interessato, la domanda deve essere effettuata via web compilando un apposito form disponibile sul sito della Regione


Ultimo aggiornamento: Lunedì 26 Ottobre 2020, 12:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA