Festa a Porto Rotondo, due ragazzi romani tornano con il Covid: allerta cluster

Ragazzi romani fanno serata a Porto Rotondo, in due tornano con il Covid: è allerta cluster
Ancora serate ed eventi a far scattare l'allarme Coronavirus. Mentre il Governo discute sulla scelta di chiudere le discoteche, contact tracing e tamponi a tappeto si sono resi necessari a Porto Rotondo, in Sardegna, e negli ospedali della Capitale, dopo che alcuni ragazzi romani si sono sentiti male, sono ricorsi ai test per il Covid19 e due giovani sono risultate positive. Il cluster individuato in un noto locale dell'isola. 

Coronavirus Lazio, il bollettino: casi ancora in aumento. 68 nuovi positivi in 24 ore, uno su tre per rientri da vacanze

I giovani hanno spiegato di aver accusato i sintomi nei giorni successivi al 9 agosto, data in cui avevano partecipato a una festa, nella quale suonava un noto Dj romano. Per questa ragione, dalla Capitale erano partiti in tantissimi, specie dai quartieri di Roma Nord. L'ospedale a cui si sono rivolti i ragazzi ha immediatamente avvisato la Asl Roma1, da cui è partita l'indagine epidemiologica. Il dipartimento di prevenzione del ministero della Salute ha invece allertato la Regione Sardegna, che ha iniziato il giro di tamponi


 
Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Agosto 2020, 17:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA