Paura tra i passanti e i turisti: «Abbiamo pensato a un attentato»

Paura tra i passanti e i turisti: «Abbiamo pensato a un attentato»

Un boato poi la gente che fugge. E la mente in pochi secondi corre veloce agli attentati, alle bombe e al terrorismo. L'autobus esploso a Roma in pieno centro, a pochi passi da piazza di Spagna e da Fontana di Trevi ha provocato il panico tra la gente. Il boato è stato molto violento e tutti hanno iniziato a fuggire all’impazzata quando ancora non si era capito bene cosa stesse succedendo. «Abbiamo subito pensato a una bomba» dicono alcuni giapponesi che al momento del boato stavano scattando foto a Fontana di Trevi. Alcuni più coraggiosi si sono spostati sull'adiacente via del Tritone e hanno capito che si trattava di un mezzo in fiamme. Anche chi era uscito a fare shopping nei negozi del centro e si è ritrovato a pochi metri dall'autobus ha avuto paura. «Ci siamo immediatamente accovacciati. Per istinto mi sono riparata dietro il bancone del negozio» dice una ragazza che si trovava nel vicinissimo negozio di abbigliamento. Impossibile anche uscire all'aperto per il fumo e il forte odore di bruciato    
Martedì 8 Maggio 2018, 11:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA