Lara Magoni: «Governo di incapaci, voi odiate la montagna»

Sci, Lara Magoni (Lombardia) infuriata: «Governo di incapaci, voi odiate la montagna»

Il governo Draghi «non è altro che il rimpasto degli incapaci»: è arrabbiatissima Lara Magoni, assessore al Turismo della Lombardia ed ex campionessa di sci, per la notizia della chiusura degli impianti di risalita, che avrebbero dovuto riaprire domani, fino al 5 marzo. «A poche ora dalla riapertura dei comprensori - aggiunge in una diretta su Facebook con voce rotta - dicono non si apre. La montagna è fatta di gente che ci lavora, di famiglie che è per mesi che aspettano di lavorare. Ma non avete vergogna? Un po' di vergogna? Sono incazzata, non avete idea di cosa vuol dire aprire un comprensorio. Voi la montagna la odiate».

Sci, rabbia gestori: «Impianti chiusi? Ci disprezzano». Il governatore Cirio: allibito. Roda (Fisi): solo lo sci infetta?

«La gente di montagna è troppo buona, rispettosa. Voi - prosegue - non meritate il rispetto della gente di montagna. Lo so no avreste decisioni repentine senza nessuna logica». «È giusto rispettare l'epidemia, sono bergamasca, so cosa è successo però non potete venirmi a dire che al supermercato le colonne vanno bene» mentre sugli sci si è decisa la capienza «del 30%. Bormio ha 50 km di piste e ci possono stare solo tremila persone. Vi rendete conto? In metro ammucchiati e li tremila».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 15 Febbraio 2021, 10:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA