Salvini, sfondato parabrezza all'auto della donna che indicava il citofono

Dopo il caso legato al video di Matteo Salvini che citofonava ad un tunisino chiedendogli se spacciava, danni alla macchina della bolognese che lo accompagnava: nella notte sarebbe stata infatti danneggiata l'auto di Annarita Biagini, la residente che ieri pomeriggio aveva portato il leader della Lega in giro al Pilastro, alla periferia di Bologna.

Salvini citofona al presunto spacciatore, ira del Parlamento tunisino: «È razzismo»

La donna, come si vede nel video, indicava a Salvini il citofono al quale poi l'ex ministro dell'Interno ha suonato. Stamattina i familiari della Biagini hanno scoperto il parabrezza danneggiato e i vetri laterali della macchina in frantumi e hanno presentato denuncia ai Carabinieri della Stazione Bologna Mazzini, che hanno avviato le indagini per danneggiamento aggravato, al momento contro ignoti.


 
«Ieri ho avuto l'onore di incontrare una madre coraggiosa che si batte con una motivazione in più, perchè ha perso un figlio di overdose - ha detto oggi Salvini in una diretta Facebook - e su di lei la politica si divide, qualcuno arriva a fare polemica su di lei, ma noi siamo andati a disturbare la piazza dello spaccio». Poco fa in un tweet ha aggiunto: «Il mio abbraccio alla signora, onore al suo coraggio. Chi vota Lega domenica in Emilia-Romagna sa che da parte nostra ci sarà lotta dura e senza quartiere agli spacciatori di morte».
 
 
 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Gennaio 2020, 19:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA