Matteo Salvini a Otto e mezzo: «Fare il vaccino anti Covid? Quando toccherà a me chiederò al mio medico...»

Matteo Salvini a Otto e mezzo: «Fare il vaccino anti Covid? Quando toccherà a me chiederò al mio medico...»

Il leader della Lega Matteo Salvini ha parlato della situazione legata al nuovo Governo e al premier incaricato Mario Draghi, ospite di Otto e mezzo su La7. La posizione dell'ex ministro è ancora in bilico: mentre Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia ha già detto di essere per le elezioni anticipate, Salvini non ha del tutto chiuso all'eventualità di sostenere il nuovo esecutivo. «A me interessa che vuole fare Draghi. Poi cosa fanno i 5 Stelle o altri non m'interessa. Nella Lega discutiamo, ci confrontiamo e poi decidiamo tutti insieme una linea», ha detto Salvini.

 

Leggi anche > Giorgia Meloni dice no a Draghi: «Vogliamo le elezioni, fatevene una ragione»

 

Ma poi, stuzzicato dalla conduttrice Lilli Gruber, non è stato del tutto chiaro sull'eventualità di vaccinarsi contro il Covid: «Lei si vaccinerà?», gli chiede la Gruber per ben tre volte. «Quando sarà il mio turno, chiederò al mio medico di fiducia». «Ma il suo medico è no vax?», insiste la Gruber. «Non ci sono medici sì e medici no, io mi fiderò di ciò che mi dirà lui. Ma di questo passo - ha continuato, cambiando discorso - il mio turno arriverà tra due anni, visti i ritardi di Arcuri». «Consiglierà ai suoi elettori di vaccinarsi?», continua lei. «Io non consiglio nulla, non sono un medico».

 

Leggi anche > Mario Draghi accetta con riserva. Cosa può succedere da domani

 

«Fuori dall'Europa c'è vita: gli inglesi vaccinano 600mila cittadini al giorno, noi aspettiamo i vaccini con i geniali contratti firmati a Bruxelles», ha detto parlando dei ritardi nella campagna vaccinale italiana. «Arcuri ha fallito su tutto. Non chiedo la testa di nessuno...Ma se al posto di un Arcuri ci fosse un Bertolaso sarei più tranquillo», ha detto attaccando il commissario all'emergenza. 

 

 

Matteo Salvini a Otto e mezzo: No governi da M5S a Lega e Boldrini

 

«Voterei per Draghi al Quirinale? Non rispondo a domande sul domani, su quello che accadrà nel 2022...Certo che spero sia un altro Parlamento a votare il successore di Mattarella. Se fai quello che devi fare si può votare entro luglio», ha poi aggiunto riguardo Draghi. «Se sarà Draghi a portare stabilità noi daremo il nostro contributo con l'idea che la parola debba tornare prima possibile agli italiani». 

 

«Immagino che agli italiani dovremo spiegare quando andare a votare. Per serietà non diciamo nè si nè no a Draghi prima di ascoltarlo. Quando incontreremo Draghi andremo ad aggiungere nostre richieste, a partire dal no all'aumento di qualsiasi tasse». «Ho fatto il ministro dell'Interno, ho combattuto la mafia, la droga, facendo parte del gruppo in Europa di Le Pen: non c'è una norma in Costituzione che prevede che possa andare al governo solo uno che appartiene alla famiglia socialista e popolare...». 

 

«Improponibile un governone di tutti insieme: i Cinque Stelle sino a ieri erano il partito del no, se poi diventa il partito del si, mai dire mai, ma questo ce lo deve dire Draghi. Poi pensate il mio entusiasmo a votare chi mi vuole in galera», le sue parole. «Per rispetto degli interessi del Paese mi metto in gioco ma serve progetto all'altezza; faccio il caso di Quota 100, cancellarla sarebbe inaccettabile». «Si può votare o prima dell'estate o dopo, ma serve un orizzonte temporale certo. Vogliamo essere della partita, dire la nostra se ci sono le condizioni, oppure all'opposizione da dove si possono fare tante cose utili».

 

«Se c'è sintonia è un conto, se c'è un pacchetto chiuso, amen. Dipende da compagni di viaggio. Mi vede al governo con la Boldrini?». «Serve un governo politico, basta tecnici. Io ministro? Ma se non so che vuole fare Draghi?». «Giorgetti conosce Draghi personalmente, io no. E lui mi consiglia di guardare le carte. Certo se Draghi mi porta la Fornero non si va da nessuna parte». Infine, quanto al recovery plan: «Se potessi scegliere prenderei solo i soldi del Recovery a fondo perduto». 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 3 Febbraio 2021, 21:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA