Salvini cambia rotta anche sui migranti: «A Draghi proporremo le regole europee»

Salvini cambia rotta anche sui migranti: «A Draghi proporremo le regole europee»

Il leader della Lega Matteo Salvini si riscopre moderato anche sui migranti. Nei giorni in cui il Carroccio valuta il sì al sostegno al nuovo governo Draghi, il segretario leghista cambia rotta sul tema immigrazione, su cui «proporremo l'adozione della legislazione europea. A noi va bene che l'immigrazione in Italia sia trattata come è trattata in Francia e in Germania, con le stesse regole. Bisogna coinvolgere l'Europa in quello che non è un problema solo italiano», ha detto a margine di alcuni incontri in Regione Lombardia a Milano, rispondendo anche a una domanda sullo sbarco della nave Ocean Viking con 420 migranti a bordo ad Augusta.

 

Leggi anche > Consultazioni, Draghi a Montecitorio: al via il secondo giro

 

«In questo momento non mi interessano i calcoli partitici ed elettorali, mi interessa rendere sana e laboriosa questa terra», ha aggiunto Salvini rispondendo a chi gli chiedeva se la decisione di Giorgia Meloni di tenere fuori Fratelli d'Italia dal nascente governo Draghi, potesse procurarle un vantaggio elettorale. «Noi abbiamo accolto l'appello del Presidente della Repubblica che ha chiesto alla politica di fare un passo in avanti, di mettere da parte gli interessi di parte, di non mettere veti, di non fare i capricci, di non litigare prima ancora di cominciare e di mettersi a disposizione con le proprie idee. Se c'è un'idea di Italia con meno tasse, meno burocrazia e più salute, noi ci siamo senza mettere veti in casa di altri perché mi sembrerebbe poco rispettoso del lavoro del professor Draghi».

 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 8 Febbraio 2021, 20:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA