Matteo Salvini, nostalgico: «Nel calcio meglio tornare ad avere solo tre stranieri» Poi attacca Fabio Fazio: «Se si dimezza lo stipendio vado da lui a piedi»

Matteo Salvini, nostalgico: «Nel calcio meglio tornare ad avere solo tre stranieri» Poi attacca Fabio Fazio: «Se si dimezza lo stipendio vado da lui a piedi»

«Per quanto riguarda il calcio, rimpiango i tre stranieri in campo»: così il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini a margine di un comizio a Cantù, in provincia di Como, ha risposto a una domanda sulle polemiche attorno alla maratona di Trieste. Allora, ha aggiunto, «c'erano stranieri di qualità e tanti giovani italiani che rendevano la nazionale italiana fra le migliori al mondo. Adesso a volte non c'è neanche un giocatore italiano in campo. Secondo me bisogna aiutare i settori giovanili».


Più tardi, duranteun comizio a Palazzolo Milanese, il ministro dell'Interno Salvini ha ribadito di aver declinato l'invito a partecipare, il 5 maggio, alla trasmissione di Rai 1 Che Tempo Che fa, condotta Fabio Fazio. «Ho rifiutato l'invito di Fabio Fazio ad andare alla sua trasmissione. Potrei venire se ti dimezzassi lo stipendio - ha detto Salvini - ma non sta rispondendo da giorni. Non gli abbiamo detto prendi 800 euro ma accontentati di due milioni». «Sappiamo che i compagni sono solidali con gli altri ma il loro portafogli deve sempre essere pieno. Quindi al compagno Fazio dico: se ti dimezzi lo stipendio vengo a piedi a rispondere alle tue domande» ha rilanciato Salvini, che ha poi scherzato: «Mi impegno anche a ridere alle battute della Littizzetto che non mi fanno ridere».

E infine ha promesso l'inasprimento delle pene verso chi maltratta gli animali. «C'è un business dei combattimenti illegali e dei canili lager - ha spiegato Salvini - e quindi stiamo lavorando per un piano straordinario entro l'estate e conto che aiuteremo anche quelle strutture che fanno bene il loro lavoro»
Domenica 28 Aprile 2019, 13:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA