Elezioni 2022, Matteo Renzi lancia una challenge su TikTok: la sfida agli altri ex premier

Matteo Renzi lancia il confronto su TikTok: una sfida agli ex premier per coinvolgere i giovani elettori

Video

Il «campo di battaglia» delle elezioni 2022 è sempre più sui social network. Il terreno della sfida politica si sposta su Twitter, dove i candidati si confrontano e spesso litigano, ma non solo. Il confronto politico entra nel vivo anche su TikTok nel tentativo di coinvolgere sempre di più anche le nuove generazioni. E così Matteo Renzi lancia una challenge agli ex premier in corsa per il prossimo 25 settembre. 

Leggi anche > La tiktoker che umilia i politici: «Qui su TikTok fate brutte figure: pensate che vi votiamo, invece ridiamo di voi»

La challenge su TikTok

Dopo la »scesa in campo» di Silvio Berlusconi, i candidati sono sempre più attivi su TikTok. I leader politici sono sbarcati in massa, sul social network più amato dalle giovani generazioni, per rivolgersi proprio ai giovanissimi. A quegli elettori 18enni, o poco più, chiamati per la prima volta alle urne. E proprio come sono soliti fare loro, sfidandosi in challenge divertenti, anche Matteo Renzi lancia la sua challenge rivolta agli ex presidenti del Consiglio che anche in questa tornata elettorale cercano di ottenere la maggioranza

@matteorenziufficiale Visto che siamo tutti su TikTok perché non ci confrontiamo sui contenuti? Una domanda ai tre ex premier degli altri schieramenti: Letta, Conte e Berlusconi #matteorenzi #enricoletta #giuseppeconte #silvioberlusconi ♬ Future - Official Sound Studio

«Mi piacerebbe che gli ex presidenti del Consiglio trovassero la forza di rispondere agli italiani sulle loro scelte di questa campagna elettorale», dice nel suo TikTok Matteo Renzi. Il leader di Italia Viva si rivolge in particolare a Silvio Berlusconi, Enrico Letta e Giuseppe Conte. «Vorrei chiedere - continua - a Enrico Letta perché, quando è stato premier, ha aumentato le tasse portando l'Iva dal 21 al 22 per cento?. Vorrei chiedere a Giuseppe Conte: perché quando è stato premier ha fatto venire i soldati russi in Italia e ha detto tutto e il contrario di tutto, proclamandosi sovranista alle Nazioni unite e populista alla scuola della Lega, poi magnifico punto di riferimento del progressismo. Vorrei chiedere a Silvio Berlusconi come è possibile, per uno come lui, che ha sempre sostenuto le ragioni dell'europeismo, aver accettato di mandare a casa Draghi per avere al suo posto una sovranista come Giorgia Meloni?».

Il confronto

Il video di Matteo Renzi, nella didascalia, chiede un confronto. «Visto che siamo tutti su TikTok perché non ci confrontiamo sui contenuti?», scrive Renzi. Il suo video ricalca per filo e per segno il format utilizzato dai più giovani con fotomontaggi e clip volti a tenere alta l'attenzione di chi lo guarda. Con questo metodo, Matteo Renzi sfida i suoi rivali politici. Una sfida che non guarda tanto ai like ottenuti dai follower, ma ai voti alle urne del 25 settembre. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 9 Settembre 2022, 18:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA