Pensioni, arriva la firma del del decreto. Giorgetti: «Da Gennaio assegni più alti del 7,3%»

La notizia giunge da una nota di governo: Giancarlo Giorgetti, ministro dell'Economia e delle Finanze, ha firmato il decreto che sancisce l'innalzamento delle pensioni

Pensioni, arriva la firma del del decreto. Giorgetti: «Da Gennaio assegni più alti del 7,3%»

Dopo un lungo dibattere sulle pensioni, arriva la firma del nuovo decreto. Il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, ha firmato la nuova disposizione che prevede un adeguamento pari al +7,3% delle pensioni a partire dal primo gennaio 2023.

Leggi anche > Reddito di cittadinanza, il governo taglia un miliardo: «Serve per il caro bollette»

La nota di governo

 

La decisione presa dal governo Meloni si apprende tramite una nota di governo secondo cui l'aumento, come previsto dalla normativa vigente, è stato calcolato sulla base della variazione percentuale che si è verificata negli indici dei prezzi al consumo forniti dall’Istat il 3 novembre 2022. Un'aumento, dunque, che doveva essere più alto ma che ha seguito le direttive. 

Assegni più alti a novembre

 

Ma per una pensione più cospicua non si dovrà attendere gennaio. Già da questo novembre, infatti, i pensionati vedranno il loro assegno, almeno quelli fino a 2.692 euro lordi mensili, crescere del 2% rispetto agli importi fissati a inizio 2022. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Novembre 2022, 19:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA