Nunzia De Girolamo positiva al Covid: «Ho dolori lancinanti». Il ministro Boccia in isolamento VIDEO

Video

«Dolori lancinanti»: così Nunzia De Girolamo, ex deputata di Forza Italia e moglie del ministro Pd Francesco Boccia, ha annunciato di essere risultata positiva al coronavirus. Lo ha detto lei stessa con un video sui suoi canali social in cui descrive i sintomi avuti e racconta di essere stata contagiata da una persona a cui vuole bene, a Benevento, con cui era stata a cena: «Questa malattia mi sta dando forti dolori», racconta la De Girolamo, che ha specificato che il marito Boccia e la figlia sono stati sottoposti a tampone che è risultato negativo.

 

Leggi anche > Coprifuoco in Lombardia, torna l'autocertificazione: ecco quando servirà

 

Il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie è attualmente in isolamento: dopo aver appreso della positività al Covid-19 della moglie, Boccia, negativo ad un primo tampone, ha deciso per precauzione di mettersi in autoisolamento. Le attività ministeriali proseguono comunque a tempo pieno, in modalità digitale, ha reso noto l'ufficio stampa del Ministero.

 

Leggi anche > Zangrillo: «Il virus sta mordendo, ma diciamo no al metodo della paura»

 

«Questo virus non mi ha risparmiata: anche io ho contratto il Covid 19 - scrive la ex deputata - Dopo una cena a Benevento con una persona, poi risultata positiva, da Giovedì pomeriggio mi sono subito messa in auto isolamento anche da mio marito e mia figlia, nonché sottoposta ad un primo tampone (risultato negativo). Non avevo niente, ma ero comunque in isolamento in attesa dell’altro tampone. Poi domenica sono arrivati i forti dolori alle ossa, la febbre, la tosse e il mal di testa. Ieri sera il risultato: positivo».

 

La De Girolamo ha postato un video anche su Instagram. «A me questa malattia sta dando dolori lancinantiVi consiglio, davvero, di prestare la massima attenzione. Questa malattia è infima, si annida negli angoli più inaspettati e colpisce senza pietà. Non solo dolori e febbre, ma anche una stanchezza senza eguali. Non ero mai stata così stanca in vita mia, anche quando la mia vita frenetica mi portava a dormire solo poche ore a notte. Fate attenzione, indossate sempre la mascherina, non abbassate mai la guardia. Tenete la distanza di sicurezza. E ringraziamo la scienza e la medicina. Sempre. Gli operatori sanitari che stanno affrontando una pandemia, un momento difficile e senza eguali».

 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Ottobre 2020, 15:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA