Rai, ancora un rinvio per le nomine. La direzione di Rai 2 verso l'interim

Rai, ancora un rinvio per le nomine. La direzione di Rai 2 verso l'interim

Niente nomine al consiglio di amministrazione Rai in programma. Secondo quanto si apprende, l'amministratore delegato Fabrizio Salini non ha presentato i curricula dei candidati nei tempi previsti e quindi la tornata di sostituzioni a reti e testate sarà ancora una volta rinviata, dopo il primo stop dell'11 novembre.

Si va dunque verso un interim per Rai2, che dal 29 novembre non vedrà più alla guida Carlo Freccero per il raggiungimento del limite del suo mandato. A influire sullo stop - a quanto si apprende - i possibili nuovi tagli ai trasferimenti alla tv pubblica previsti in alcuni emendamenti alla manovra. Ieri l'ad in Commissione di Vigilanza ha lanciato l'allarme sull'impatto che la riduzione delle risorse avrebbe sulla realizzazione del piano industriale. Ma, come anticipato da Leggo questa mattina nella sua versione cartacea, a rendere complessa la partita delle nomine c'è anche il complicato quadro politico con cui Salini deve fare i conti. 

In sostanza in caso di un taglio del budget, rispetto a quello preventivato al momento della stesura del progetto, sarebbe necessario rivederne il perimetro. In particolare in relazione agli oneri specifici derivanti dal contratto di servizio, come la realizzazione del canale inglese e del canale istituzionale. Le nomine sono ovviamente frutto di un percorso delineato che potrebbe a questo punto essere modificato.

Ieri l'Ad ha comunque incontrato il presidente Marcello Foa e i consiglieri per provare a trovare un'intesa sulle nomine e sui passi da seguire nell'immediato futuro. Quello che è certo, al momento, è che nel cda di domani non ci saranno cambi alla guida di reti e testate.
Mercoledì 27 Novembre 2019, 14:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA