Mario Draghi, un premier senza social: «Su Facebook e Twitter non ha profili»
di Domenico Zurlo

Mario Draghi, un premier senza social: «Su Facebook e Twitter non ha profili»

Un presidente del Consiglio senza social. Dopo l’incarico dato da Mattarella a Mario Draghi di formare un nuovo Governo, incarico accettato con riserva dall’ex numero uno della Bce, un interrogativo è sorto spontaneo nelle ultime ore: come comunicherà Draghi nel caso diventi premier e il suo esecutivo incassi la fiducia delle forze politiche?

 

Draghi infatti non ha alcun profilo social: sia su Facebook che su Twitter è assente. Un netto cambio di rotta rispetto all’ultimo premier Giuseppe Conte, che nel pieno della pandemia di coronavirus ha utilizzato tantissimo i social: ricordiamo benissimo le dirette Facebook in cui illustrava i dpcm durante il lockdown di marzo, attese con ansia (e seguite con costanza) da milioni di italiani.

 

Il precedente di Conte

 

C’è da dire che nemmeno Conte, ai tempi della sua nomina nella primavera del 2018, era presente sui social: i suoi profili Facebook e Twitter furono creati ad hoc, e nel tempo sono cresciuti esponenzialmente, con la pagina Facebook che conta oltre 4,5 milioni di followers. Resta da vedere se Draghi farà lo stesso o se resterà lontano dai social network, affidando la sua comunicazione a canali più tradizionali o ai profili social istituzionali, ove presenti. A patto ovviamente che vada in porto la sua missione di creare un Governo e di avere la fiducia della maggioranza del Parlamento: in queste ore concitate non è poi così scontato.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 3 Febbraio 2021, 21:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA