«Animale grasso in acqua? Un negro»: assessore leghista si dimette dopo le accuse di razzismo

«Animale grasso in acqua? Un negro»: assessore leghista si dimette dopo le accuse di razzismo

«È quell'animale... grasso che vive in acqua»: «È un negro». Queste parole, riprese in un video che ha fatto il giro dei social, sono state pronunciate dall'assessore alla cultura del Comune bresciano di Orzinuovi, il giovane leghista Leonardo Binda, che è finito dunque nella bufera per accuse di razzismo. Binda, dopo le polemiche, ha rassegnato le sue dimissioni.

Leggi anche > Balotelli risponde al capoultrà del Verona: «Va radiato dalla società»

Un altro caso che fa discutere, dopo ciò che è accaduto a Verona lo scorso weekend (con Mario Balotelli che ha scagliato il pallone in curva a Verona dopo essere stato bersaglio di buu razzisti) e le parole del capoultrà dell'Hellas che ha candidamente detto che l'attaccante azzurro «non sarà mai del tutto italiano». Nel video pubblicato in rete si vede Binda partecipare ad un gioco nel quale deve riconoscere una figura che alcuni amici gli hanno attaccato in fronte.

Leggi anche >  Balotelli, il capoultrà del Verona attacca: «Non sarà mai del tutto italiano»



«La giovane età dell'assessore Binda o il contesto giocoso in cui la frase incriminata è stata pronunciata non possono in alcun modo giustificare il contenuto grave ed inaccettabile. Apprezzo quindi il gesto di Leonardo Binda che ha deciso di rassegnare le dimissioni da assessore dimostrando di aver compreso il suo errore», ha dichiarato Gianpietro Maffoni, sindaco di Orzinuovi e senatore di Fratelli d'Italia.
Martedì 5 Novembre 2019, 10:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA