Governo, online i redditi dei politici: Fedeli la più ricca, Lorenzin in coda

Governo, online i redditi dei politici: Fedeli la più ricca, Lorenzin in coda

  • 11
    share
Resta Valeria Fedeli il ministro più ricco del governo Gentiloni. Secondo i dati dell'anagrafe patrimoniale aggiornati al 2017, la ministra dell'Istruzione dichiara un reddito imponibile di 182.016 euro. A seguire, il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda con 166.264 euro e, al terzo posto, la ministra dei Rapporti con il Parlamento Anna Finocchiaro con 151.672 euro. A seguire, al quarto posto, il ministro della Cultura Dario Franceschini con 145.044 euro e il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan con 122.457 euro che precede il premier Paolo Gentiloni, che ha dichiarato 107.401 euro di imponibile.

Al settimo posto il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, con un imponibile di 104.435, davanti al ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio con 102.890 euro. Lo segue il ministro dell'Ambiente Gianluca Galletti con 101.006 euro. I ministri sotto i 100mila euro sono separati da un'incollatura: la titolare della Pa Marianna Madia vanta un imponibile di 99.519 euro, il ministro degli Esteri Angelino Alfano di 98.478 euro, il ministro dello Sport Luca Lotti di 98.471 euro, l'ormai ex ministro dell'Agricultura Maurizio Martina (appena dimesso per dedicarsi al ruolo di reggente Pd) dichiara 98.441 euro.

Ancora, il ministro della Coesione Claudio De Vincenti dichiara 97.607 euro, la ministra della Difesa 96.458 euro. La sottosegretaria alla presidenza Maria Elena Boschi con i suoi 95.971 euro precede di un soffio il ministro della Giustizia Andrea Orlando che 'chiudè con 94.709 euro di imponibile. Il ministro dell'Interno Marco Minniti dichiara 92.260 e precede di poco l'esponente più povero del governo Gentiloni: la ministra della Salute Beatrice Lorenzin con i suoi 91.888 di imponibile.

Venerdì 16 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-03-20 08:06:20
ma come fa a guadagnare tanto senza una laurea..:-))
2018-03-16 19:23:40
E poi fanno una minima misura come il reddito di inclusione (detto anche REI) e danno la fame mensile di 180€ per singola persona, 290€ per due persone, etc. fino ad un massimo di 495€ e per di più per qualsiasi importo, lo riducono pure facendo calcoli anche sulla pensione (di un qualche componente familiare se/che la percepisce) sociale anch'essa da terzo mondo nel 2018. E come se non bastasse te li danno su una carta con prelievi fisici limitati. Una vergogna. Dovevano uscire i 5 stelle che vogliono dare un aiuto concreto economico (reddito di cittadinanza) e anche lavorativo offrendoti ben 3 lavori nell'arco di 3 anni. Questi di ora cosa ti offriranno? Nulla di nulla.
DALLA HOME