Giorgia Meloni ospite a Leggo: «Salvini sbaglia, Roma non può essere trattata come una città qualunque, Lega e M5S sono agli stracci, il voto a FdI alle elezioni può cambiare l'Italia. Saremo la seconda forza del centrodestr

di Redazione online
Giorgia Meloni ospite nella redazione di Leggo è stata intervistata dal direttore Davide Desario in vista delle Elezioni Europee. La leader di FdI è candidata come capolista in tutte le circoscrizioni. 
L'intervista integrale a Giorgia Meloni sarà disponibile domani, 16 maggio, sull'edizione cartacea, Digital, e su questo sito. 
 
 

MELONI: “LITI M5S LEGA ERANO UNA TATTICA, POI SFUGGITA DI MANO. ORA SONO AGLI STRACCI
Le liti tra Lega e M5S sono partite come una tattica, si cercava di polarizzare le posizioni per tenere i consensi all’interno della maggioranza di governo, ma in realtà la cosa è poi sfuggita di mano perché sono forze distanti tra loro e ora siamo arrivati agli stracci. Era chiaro che i nodi dovessero arrivare al pettine, non puoi pensare di fare politiche di destra con una forza di sinistra. Io l’avevo detto a Salvini e mi pare proprio che stia accadendo.
 


MELONI: OBIETTIVO DELLE EUROPEE? SAREMO LA SORPRESA DI QUESTE ELEZIONI
Diciamo che noi come obiettivo ci siamo dati di costruire un movimento che sappia essere il secondo partito del centrodestra, alleato ma distinto dalla Lega. Non voglio fare un derby con Forza Italia, ma sono ragionevolmente convinta che Fratelli d’Italia possa essere non solo il secondo partito del centrodestra, ma la sorpresa di queste elezioni europee. Inoltre il voto a Fratelli d’Italia è l’unico che offre l’opportunità per cambiare le cose sia in Europa, sia in Italia. Chi vota Pd o Forza Italia non cambia le cose in Europa, chi vota Lega o M5S sostiene questo governo. Votare per noi cambia le cose.
 

MELONI, SALVAROMA: SALVINI SBAGLIA LA CAPITALE NON E’ UNA CITTA’ COME TUTTE LE ALTRE

Salvini sbaglia quando dice che se si aiuta Roma bisogna aiutare anche gli altri comuni. Roma non è uguale alle altre città, è sbagliato considerare la capitale come un qualsiasi altro comune perché questo indebolisce Roma e quindi tutta la nazione. Il Salvaroma? I voti di Fratelli d’Italia per Roma ci saranno sempre. Io penso che non sia una città che ha bisogno di essere salvata, ma le deve essere riconosciuto il suo ruolo di Capitale. In Italia questo non è mai accaduto, non le è mai stata riconosciuta la sua complessità; in tutto l’occidente Roma è l’unica capitale a cui non vengono dati poteri speciali. Noi chiediamo che per Roma ci siano poteri e risorse adeguate.

MELONI: RILANCIARE IL MEZZOGIORNO INVESTENDO SULLE INFRASTRUTTURE
La Questione del mezzogiorno è una questione nazionale, non di mero interesse delle regioni del Sud. Se il mezzogiorno non si sviluppa anche il Nord arretra. Il grande tema è il deficit infrastrutturale del Sud; ancora oggi la spesa per le infrastrutture è suddivisa in base alla popolazione e quindi va per il 70% al Nord e per il 30% al Sud. Credo che serva un riequilibrio che non tenga conto soltanto di quanta gente viva al nord o al sud, perché il meridione vive un periodo di spopolamento, che esiste perché al sud non ci sono occasioni, che mancano anche perché non ci sono infrastrutture. Sono concetti che ribadiremo durante la manifestazione di Fratelli d'Italia a Napoli domenica 19 maggio.
 

 
Mercoledì 15 Maggio 2019, 18:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA