Femminicidi, la senatrice Rauti raccoglie l'appello di Leggo: «Fate presto. È un'emergenza endemica»

Femminicidi, la senatrice Rauti raccoglie l'appello di Leggo: «Fate presto. È un'emergenza endemica»

Il tema del femminicidio continua ad essere purtroppo di attualità, e anche dalla politica arrivano reazioni. Dopo la prima pagina di Leggo di oggi, dedicata alle vittime dei propri partner (dopo che ieri sono state uccise altre due donne), la senatrice di Fratelli d'Italia Isabella Rauti, componente della commissione sul femminicidio, afferma: «Fate presto! La prima pagina di oggi di 'Leggo' con questo appello quanto mai evocativo, accompagnato dalle foto di tutte le donne uccise dall'inizio di quest'anno, impone una riflessione ma soprattutto a una mobilitazione immediata e generale che coinvolga il mondo delle istituzioni, della politica, della cultura/scuola e dello spettacolo».

 

Donne, strage infinita: altri due femminicidi nelle ultime 24 ore. Giuseppina e Sonia uccise dagli ex

 

«Va fronteggiata quella che deve essere considerata un'emergenza endemica - aggiunge la parlamentare di Fdi - In pochi giorni altre due donne sono state uccise per mano dei propri partner, portando cosi' il drammatico bilancio a 72 vittime dall'inizio dell'anno. Una donna ogni tre giorni, una mattanza che non si ferma. E dietro questi numeri ci sono persone, spesso mamme che hanno lasciato orfani e una scia di lutti. Alcune di queste donne avevano denunciato, altre invece no».

 

Secondo la senatrice Rauti, «vanno applicate con rigore tutte le misure legislative di cui disponiamo, mentre bisogna colmare quelle lacune che ancora persistono nel nostro ordinamento approvando norme piu' mirate gia' in discussione. Ma soprattutto questo gravissimo fenomeno va considerato come una questione sociale che riguarda tutti e come tale va affrontato. Insomma - conclude Rauti -, raccogliamo l'appello di 'Leggo': facciamo presto!».

 

LA PRIMA PAGINA DI LEGGO

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Settembre 2021, 13:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA