Elezioni europee, exit poll Francia: Le Pen primo partito col 23.2%, sconfitto Macron

Elezioni europee, exit poll Francia: Le Pen primo partito col 23.2%, sconfitto Macron

Elezioni europee, exit poll Francia. Rassemblement National di Marine Le Pen primo partito con il 23,2% dei voti. Sconfitta per La Republique en Marche di Macron al 21,9%. Questi i primi exit poll della società Ipsos per France 2. Sorpresa della lista Europe-Ecologie le Verts in Francia.

Secondo le prime stime diffuse da France 2, i Verdi guidati da Yannick Jadot sono il terzo partito alle Europee, con il 12,8% dei voti, scavalcando la destra dei Republicains dati all'8,3%. Socialisti e France Insoumise di Melenchon a pari merito con il 6,7%, entrambi oltre la soglia di sbarramento del 5%.

RISULTATI ELEZIONI EUROPEE 2019: LA DIRETTA DELLO SPOGLIO IN TEMPO REALE

Se questi primi dati venissero confermati, l'Rn di cui è capolista Jourdan Bardella avrebbe al Parlamento europeo tra i 22 ed i 26 seggi, la lista Reinassance che fa capo a Nathalie Loiseau tra i 20 ed i 24, mentre i Verdi tra 11 e 14. 

«È la vittoria del popolo, che ha ripreso con fierezza e dignità il potere». Così Marine Le Pen ha commentato i primi exit poll sulle europee in Francia, che danno il suo Rn primo partito. «Che sia il voto del cuore o della ragione, state certi che il voto all'Rn» sarà un voto utile, ha sottolineato la Le Pen, secondo cui, dopo il risultato di stasera, «tocca al presidente della Repubblica trarre le conseguenze» e non c'è altra scelta, «come minimo, che sciogliere l'Assemblea nazionale e convocare nuove elezioni, con la proporzionale».

La lista de La Republique en Marche, guidata da Nathalie Loiseau, arrivata seconda alle Europee vinte - secondo gli exit poll - dal Rassemblement National di Marine Le Pen, ha ottenuto «un risultato onorevole», che dimostra che «la maggioranza presidenziale tiene duro». Lo fa sapere l'entourage del presidente Emmanuel Macron. «Non si è mai visto un partito al potere - fanno sapere le fonti - ottenere un risultato alle europee così alto rispetto alle presidenziali».

Il capolista di Europe Ecologie Les Verts, Yannick Jadot, in una breve dichiarazione dopo l'exploit alle elezioni europee, plaude all'«onda verde europea» degli ecologisti. «Anche i francesi vogliono che l'ecologia sia al centro della loro vita. Vogliamo che l'ecologia diventi la matrice che faccia evolvere la nostra società», ha proseguito il terzo classificato del voto Ue in Francia, dopo gli ottimi risultati degli ecologisti anche in Belgio e in Germania.

«La sinistra non è morta»: lo ha detto il capolista del Parti-Socialiste-Place Publique, Raphael Glucksmann, commentando il risultato alle elezioni europee. L'ex saggista prestatosi alla politica ha tuttavia aggiunto che «non è tempo di festeggiare in un contesto in cui il Rassemblement National arriva primo alle elezioni». Secondo stime Ipsos/Steria per France Tv Info il partito raccoglie un'adesione migliore del previsto, con il 6,7% delle preferenze, superando la soglia di sbarramento che in Francia è del 5%.
Domenica 26 Maggio 2019, 20:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA