Elezione del presidente della Repubblica, quando si vota e come

Elezione del presidente della Repubblica, quando si vota e come

Elezione del presidente della Repubblica, ecco come e quando si voterà per la scelta del nuovo Capo dello Stato.

 

Elezione del presidente della Repubblica, quando si vota

La prima votazione per il nuovo presidente della Repubblica è stata fissata alle ore 15 di lunedì 24 gennaio 2022. Sono 1009 i 'grandi elettori' (deputati, senatori e delegati regionali) chiamati a votare nell'Aula di Montecitorio (i positivi o in isolamento potranno votare in un apposito seggio 'drive-in' allestito appena fuori dalla sede della Camera). Gli accessi, però, saranno contingentati, così come le fasi della votazione.

 

Elezione del presidente della Repubblica, come si vota

I primi a votare, in ordine alfabetico, saranno i senatori, chiamati in gruppi di 50 per fasce orarie. Successivamente, sempre in ordine alfabetico e con le stesse modalità, verranno chiamati i deputati e infine i delegati regionali.

 


Ogni elettore sarà chiamato a votare al centro dell'Aula, dove riceverà la scheda per la votazione che poi dovrà compilare all'interno della cabina. Una volta uscito, depositerà la scheda all'interno della cosiddetta 'insalatiera' (speciale urna di vimini e raso verde utilizzata per l'elezione del Capo dello Stato). La capienza massima dell'emiciclo sarà di 200 persone (indicate dai gruppi parlamentari in proporzione alla loro consistenza).

 


Il presidente della Camera, Roberto Fico, sarà l'addetto allo spoglio, che leggerà i nomi dei candidati ad alta voce. Il conteggio viene invece tenuto dai funzionari e dai componenti dell'ufficio di presidenza della Camera. Per ogni votazione, vengono letti i risultati al termine dello spoglio. Servono almeno due preferenze per candidato per la messa a verbale.


Nelle prime tre votazioni è richiesta la maggioranza qualificata (i due terzi degli elettori); dal quarto scrutinio in poi basta la maggioranza assoluta (la metà più uno).


Salvo imprevisti o eccezioni, si prevede una votazione al giorno, per una durata media stimata in quattro ore e mezzo. Questo significa che, fino a mercoledì 26 gennaio compreso saranno necessari i due terzi dei voti per avere un vincitore, mentre da giovedì 27 gennaio basterà la metà più uno dei voti per avere un nuovo presidente della Repubblica.


Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Gennaio 2022, 20:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA