Dirigente di FdI aggredito a Ponza: tagli sul volto e sei punti di sutura. Giorgia Meloni: «Vigliacco episodio criminale»

Danilo D'Amico, dirigente Fratelli d'italia a Ponza aggredito: tagli sul volto e sei punti di sutura. Giorgia Meloni: «Vigliacco episodio criminale»

Danilo D'Amico, dirigente di Fratelli d'Italia a Ponza, è stato aggredito e ferito al volto con un'arma da taglio mentre stava tornando a casa ieri sera. Gli aggressori - due a detta dello stesso D'Amico - hanno agito probabilmente per motivazioni di carattere politico.

Il segretario del partito Giorgia Meloni ha sottolineato la gravità dell'episodio su Twitter: «Solidarietà e vicinanza a Danilo D'Amico, dirigente di @FratellidItaIia a Ponza, aggredito mentre rientrava a casa. Il suo volto ricoperto di sangue ci lascia sgomenti. Presenteremo un'interrogazione parlamentare e chiediamo sia fatta luce su questo vigliacco episodio criminale».

D'Amico - già vittima di un'aggressione a dicembre - è finito in ospedale e sono stati necessari sei punti di sutura al volto per sanare la ferita. 
 

Mercoledì 9 Ottobre 2019, 12:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA