Daniela Santanché ha venduto le quote del Twiga: «Metà a Briatore, metà al fidanzato»

La vendita della ministra del Turismo per scongiurare le accuse di conflitto d'interessi

Daniela Santanché ha venduto le quote del Twiga: «Metà a Briatore, metà al fidanzato»

di Redazione web

La ministra del Turismo Daniela Santanché ha venduto le sue quote del Twiga, lo stabilimento vip di Forte dei Marmi di cui era proprietaria insieme a Flavio Briatore. Lo ha annunciato personalmente in un'intervista a La Stampa, ricordando che al momento dell'insediamento aveva anche detto che avrebbe lasciato la delega agli stabilimenti balneari se il premier lo avesse ritenuto necessario per allontanare l'accusa di conflitto d'interessi (delega che ora è stata affidata a Musumeci). «Ho firmato dal notaio una decina di giorni fa. A chi? Questo non vi riguarda, ma l'ho fatto», ha detto. Ma gli acquirenti non sono rimasti segreti a lungo.

Santanché: «Indagata? È assolutamente falso. Pronta a querelare»

Flavio Briatore: «Mai visto un povero creare posti di lavoro. I giovani preferiscono il reddito di cittadinanza»

Gli acquirenti

La ministra, scrive Il Messaggero, ha ceduto il 22,05% intestato alla Immobiliare Dani srl per metà allo stesso Briatore per 1,4 milioni di euro, e l’altra metà al fidanzato Dimitri Kunz d’Asburgo Lorena, che ha acquistato la parte restante per il 3,75% tramite la Thor e per il 7,275% attraverso Modi srl. In totale la Santanchè ha portato a casa circa 3 milioni, ma l'operazione per evitare il conflitto d'interesse potrebbe suscitare qualche perplessità considerati gli acquirenti. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Novembre 2022, 16:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA