Crocifisso coperto con il nastro adesivo nel seggio elettorale: è polemica

Ballottaggi, crocifisso coperto con il nastro adesivo nel seggio elettorale: è polemica

Polemiche in uno dei 17 seggi di Signa, in provincia di Firenze, dove si votava per il ballottaggio tra Giampiero Fossi (centrosinistra) e Vincenzo De Franco (centrodestra). La presidente, che è anche la moglie di Fossi, in via preventiva viste le polemiche delle passate elezioni e anche del 26 maggio scorso quando alcuni elettori avevano chiesto la copertura del crocifisso nel seggio, lo aveva fatto coprire con dello scotch.

Ballottaggi, i risultati: la Lega prende Ferrara. Livorno torna al Pd, M5S a Campobasso



Prima, secondo quanto appreso, aveva chiesto un parere alla prefettura. Nel pomeriggio una persona è entrata nel seggio e ha scattato una foto postandola su facebook e scatenando le ire di alcuni esponenti della Lega, prima fra tutti la commissaria della Toscana Susanna Ceccardi. «Follie elettorali toscane. A Signa (FI) siamo al ballottaggio. La moglie del candidato sindaco del PD fa la presidente di seggio non pensando minimamente per opportunità politica di rinunciare» ha scritto Ceccardi sotto la foto. «In compenso, ha deciso di coprire con lo scotch il crocifisso, sia mai che possa offendere qualcuno dei suoi elettori... E per l'offesa all'intelligenza e al buonsenso, cosa copriamo con lo scotch? #follia #pdinToscana». I rappresentanti di lista hanno protestato e alla fine lo scotch è stato tolto.

Lunedì 10 Giugno 2019, 10:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA