Coronavirus, i flaconi di Amuchina "riapparsi" alla Camera. Il cartello: «Usatela solo qui»

Coronavirus, i flaconi di Amuchina "riapparsi" alla Camera. Il cartello: «Usatela solo qui»

In piena emergenza coronavirus, gli sciacalli spuntano anche alla Camera dei Deputati: qualche giorno fa all'ingresso dei bagni di Montecitorio, sui lavandini, erano stati piazzati dei flaconi di Amuchina, per garantire una corretta igiene delle mani agli onorevoli.

Leggi anche > Coronavirus, gli aggiornamenti in diretta

Ma pare che già ieri, di quei flaconi non ci sia più traccia: spariti, in circostanze ancora poco chiare. Scomparsi i gel disinfettanti usati da deputati, funzionari e giornalisti accreditati alla Camera, sono però rimaste le 'locandine' dell'Organizzazione mondiale della sanità, in cui si spiega «come lavarsi le mani con acqua e sapone» in undici passaggi.

FLACONI "RICOMPARSI" Nei bagni di Montecitorio sono 'ricomparsi' dopo 24 ore i flaconcini di Amuchina per garantire una corretta igiene delle mani dei deputati di fronte all'emergenza Coronavirus. Proprio accanto ai 'ritratti' degli ultimi due ex presidenti della Camera, Gianfranco Fini e Laura Boldrini, c'è un tavolino con una decina di boccette di Amuchina con il cartello «Si invita a utilizzare il gel igienizzante presso questa postazione». 

Tra le misure sanitarie previste, c'è anche un 'corner' con gel igienizzante anti Covid-19 anche nella 'Galleria dei presidenti', il corridoio alle spalle dell'Aula, ribattezzato 'Corea', da sempre zona off per la stampa, dove i parlamentari di solito fanno incontri riservati. 

Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Febbraio 2020, 17:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA