Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin votano la fiducia. Tajani: «Fuori da Forza Italia»

Conte, Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin di Forza Italia votano la fiducia. Tajani: «Fuori da Forza Italia»

Forza Italia registra due nuove defezioni dopo quella alla Camera di Renata Polverini: la senatrice di Forza Italia-Udc, Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin hanno votato la fiducia al governo nell'aula del Senato contro la posizione del  partito. Causin e Rossi «sono fuori dal partito: votare con il governo in questo caso non è una questione di coscienza», dice Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia. Tajani spiega di aver informato Silvio Berlusconi, insieme alla capogruppo Anna Maria Bernini. 

 

 

Per Rossi si tratta di una defezione che ha del clamoroso, destinata a far discutere all'interno e fuori dal partito. Uno strappo che coglie di sorpresa i vertici di Fi, inaspettato fino ad ora, mentre l'addio di Causin era nell'aria da qualche giorno e la sua assenza dell'Aula sin da stamane non aveva fatto altro che destare sospetti.

Nata a Piedimonte Matese l'8 marzo 1972, in passato, Maria Rosaria Rossi fu parte integrante del cosiddetto "cerchio magico" di Berlusconi. Insieme a Francesca Pascale, futura compagna del Cavaliere, fece la comparsa nel video di "Menomale che Silvio c'è" in vista delle Elezioni politiche italiane del 2008 per le quali venne candidata con il PdL, nella quindicesima circoscrizione Lazio 1, per diretta volontà di Berlusconi, risultando eletta deputata al Parlamento italiano.

«Un passo avanti sofferto perché nella politica gridata di oggi certamente decidere significa anche recidere rapporti con le persone e con la comunità politica di Forza Italia a cui sono appartenuto e in cui mi sono trovato bene nonostante io abbia pubblicamente sempre espresso grandissimo disagio e preoccupazione per una deriva populista e sovranista della coalizione, distante dai miei valori e dalla mia storia personale», dichiara Andrea Causin, subito dopo aver votato la fiducia al governo a palazzo Madama. Il senatore lascia Fi.


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Gennaio 2021, 23:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA