Addio Governo Conte, Casalino: «Sono già ubriaco di libertà» VIDEO

Casalino e l'addio del Governo Conte a Propaganda Live: «Sono già ubriaco di libertà. Non sono più quello di 20 anni fa»

Rocco Casalino e la fine del Governo Conte: ne ha parlato alla trasmissione di La7 Propaganda Live. Portavoce? «Io ora sono un iscritto e attivista del Movimento. Sono già ubriaco di libertà. Per la prima ho il piacere di rappresentare me stesso per una volta e qualcun altro. Anche perché sono 20 anni che mi nascondo. Prima i ritmi erano folli: Conte lavorava per 23 ore al giorno. Abbiamo veramente lavorato tanto e dormito sulle sedie». Lo sottolinea Rocco Casalino, portavoce del premier uscente Giuseppe Conte, in un'intervista video che in onda questa sera su Propaganda Live, su La7 e la cui anticipazione è pubblicata sul profilo twitter del programma. Casalino, nei prossimi giorni, sarà impegnato nella campagna per la sua autobiografia «Il Portavoce», edizione Piemme, in uscita il 16 febbraio. «Non ci abbiamo mai creduto al Conte ter: Conte è uno che tiene al futuro del Paese» ha ammesso Casalino pizzicato in strada nel centro storico di Roma. «Non ho mai fatto il personaggio, non mi sono mai messo in prima fila: alle volte c'erano dei protocolli da seguire negli eventi internazionali. Non voglio che l'immagine di me sia quella di 20 anni fa», in riferimento alla esperienza di Casalino al Grande Fratello.

 

 

 

Nel volume Casalino ripercorre la sua vita, dall'infanza e dalla giovinezza in Germania dove, membro di una famiglia di emigranti, alla laurea in ingegneria. Fino al ritorno in Italia, in Puglia in particolare, dove mosse i primi passi da attivista politica, direzione Rifondazione. Poi, nel 2000, la svolta con la partecipazione alla prima edizione del Grande Fratello. Sono gli anni milanesi di Casalino, anni in cui l'ex inquilino della casa del Grande Fratello scopre Beppe Grillo. Da lì in poi la sua carriera come portavoce politico inizia una costante ascesa fino ad essere il punto di riferimento della comunicazione del M5S. Poi, con la vittoria del Movimento alle elezioni del 2018, il salto a Palazzo Chigi come portevoce - per entrambi i suoi mandati - del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

 

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 13 Febbraio 2021, 09:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA