Calenda, Campidoglio nel mirino: «In marcia, chi vuole intendere intenda». Poi la precisazione

Calenda, Campidoglio nel mirino: «In marcia, chi vuole intendere intenda». Poi la precisazione

Carlo Calenda, leader del neonato partito Azione, punta al Campidoglio? Si, no, forse. Comunque il politico romano è sempre attivissimo sui social e da Instagram e Facebook lancia la sfida alla sindaca di Roma Virginia Raggi.



Nella tradizionale visita ai Fori insieme alla famiglia, Calenda scrive: «Centro del mondo e luogo di nascita dell'Occidente. In marcia verso il Campidoglio, sul clivo capitolino. Chi vuole intendere intenda».  

Dopo poco però, il passo indietro. Su Twitter Calenda sembra voler nascondere la mano dopo aver lanciato il sasso nello stagnante lago del cento sinistra capitolino «dicasi scherzo- scrive - siate buoni è a Natale», chiosa. Quel che è certo - si fa notare dalle parti del leader di Azione - è che è bastato un accenno alla candidatura di Calenda a sincaco di Roma per registrate “un plebiscito”. Se sia stata una boutade natalizia o un modo per tastare il terreno lo dirà solo il tempo, ma quel che è certo è che Calenda un pensierino a sfidare la Raggi lo sta certamente facendo.
Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Dicembre 2019, 17:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA