Rai: Anzaldi (Iv), "Inaccettabile Battista contro stampa, Di Meo prenda distanze. Anche Ordine giornalisti si faccia sentire"

Rai: Anzaldi (Iv), "Inaccettabile Battista contro stampa, Di Meo prenda distanze. Anche Ordine giornalisti si faccia sentire"

"Le parole del comico Maurizio Battista, protagonista di un programma in onda su Rai2, contro la stampa e in particolare contro il quotidiano 'Leggo' e il giornalista Marco Castoro sono assolutamente irricevibili e inaccettabili. E’ doveroso che il direttore di Rai2 Ludovico Di Meo prenda immediatamente le distanze e mi auguro che anche l'Ordine dei giornalisti si faccia sentire". Lo scrive su facebook il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai.

Maurizio Battista, un flop dietro l’altro: il programma va male, ma lui se la prende con i giornalisti

"Rispondere ad una libera critica della stampa - prosegue Anzaldi - con un video minaccioso e insultante non è accettabile in alcun caso, a maggior ragione per chi risponde di un programma del servizio pubblico. 'Leggo', come ogni altra testata, deve essere libero di poter parlare di flop, alla luce dei dati di ascolto, senza che questo le provochi addirittura minacce di tipo pubblicitario. Da Battista, la cui professionalità artistica nessuno mette in discussione, una brutta caduta di stile, la Rai intervenga".

Ultimo aggiornamento: Sabato 30 Maggio 2020, 12:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA