«Aperture dal 20 aprile». Regioni in pressing su Draghi: dati migliori, priorità palestre

«Aperture dal 20 aprile». Regioni in pressing sul governo per ristoranti, bar e piscine: migliorano i dati, priorità palestre

«Valutare le riaperture dal 20 aprile». Le Regioni sono in pressing sul governo: migliorano i dati, quindi gli Enti locali chiedono all'esecutivo di riaprire anche le palestre, oltre che i bar, i ristoranti e le piscine. «Fornire prospettive a quei settori chiusi valutando aperture subito dopo il 20 aprile, nel caso di un miglioramento dei dati epidemiologici, per poi permettere da maggio la ripartenza di attività in stand-by da troppo tempo come le palestre». È la sintesi, secondo quanto si apprende, della posizione delle Regioni che giovedì incontreranno il premier Mario Draghi in merito ai fondi Recovery e che nella stessa giornata si confronteranno col governo nella Stato-Regioni.

 

 

 

Il la per passare dalle zone rosse e arancioni a quelle gialle e bianche l'ha dato il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, sostenendo che a maggio si va verso i cambi di colore per molte Regioni, perché «i numeri della pandemia migliorano e con le vaccinazioni dovremmo ormai essere all'ultimo miglio».

 

 

I dati migliorano

 

«I numeri tendono a migliorare e grazie alla vaccinazione siamo davvero all'ultimo miglio» e «a maggio molte regioni saranno gialle e qualcuna sarà bianca», ha affermato durante una diretta Facebook il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri.

«A 4 settimane vediamo che i vaccini hanno il loro pieno effetto immunizzante. Dalla metà di aprile - ha sottolineato Sileri - dovremmo vedere un progressivo calo dei ricoveri, e dalla metà di maggio potremmo vedere ciò che ha visto in questi giorni la Gran Bretagna, ovvero un numero di morti vicino a zero».

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 10 Aprile 2021, 08:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA