Salva Roma, la posizione di Carla Ruocco (M5S): «Sono preoccupata, subito una soluzione condivisa»

Salva Roma, la posizione di Carla Ruocco (M5S): «Sono preoccupata, subito una soluzione condivisa»

Carla Ruocco, presidente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati per il Movimento 5Stelle: è preoccupata per la situazione in cui versa la capitale d'Italia?
«Molto preoccupata. Anzi, rilascio quest'intervista proprio nella speranza che lo stallo venga rimosso. Non stiamo giocando a monopoli».
Cosa dovrebbe accadere?
«Basterebbe una presa di coscienza da parte della Lega. Roma è la principale città del Paese, deve risollevarsi e poter investire in infrastrutture e servizi di qualità».
Lei crede che la conclusione della fase elettorale possa favorire un nuovo dialogo?
«Sicuramente Roma non può essere sacrificata. Il chiarimento all'interno del governo direi che è necessario, anzi mi attendo una partecipazione ancora più fattiva dello Stato per raggiungere gli obiettivi del Salva Roma».
Quale ruolo dovrebbe avere lo Stato?
«Quello di essere anche parte attiva nel negoziare di nuovo il debito della Capitale. I tassi d'interesse si possono diminuire, con benefici sia per la somma finale da restituire che per l'attuale tassazione che grava sui cittadini».
Accettereste anche il voto positivo di altre forze politiche?
«Il fronte che sostiene il Salva Roma può essere anche più ampio, ma prima vanno chiarite le posizioni interne al governo. Credo che questa sia la priorità». 

Salviamo la Capitale, obiettivo: alleggerire il debito. Basta liti, le forze politiche si uniscano per avviare il rilancio

mario.fabbroni@leggo.it
Lunedì 3 Giugno 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA